SEDAA tra Oriente e Occidente

Sedaa, che significa “voce” in persiano, traccia linee di congiunzione fra la musica tradizionale mongola e l’Oriente con sonorità straordinarie e affascinanti. I maestri cantori Nasaa Nasanjargal e Naraa Naranbaatar, che hanno studiato nella natia Mongolia, vi conducono, col virtuoso del dulcimer Ganzorig Davaakhuu e il polistrumentista iraniano Omid Bahadori nel sincero esotismo di un mondo che sta tra l’Oriente e le steppe mongole.
La base delle loro moderne composizioni è formata dai suoni naturali prodotti con strumenti tradizionali, utilizzando le antiche tecniche degli antenati nomadi con cui è possibile emettere, da una sola persona, più voci allo stesso tempo. La vibrante vocalità sottesa e la straordinarietà del canto armonico Hömii, unitamente al suono incantevole del violino a testa di cavallo Morin Khuur e il tocco perlaceo del dulcimer a centoventi corde si fondono con i pulsanti ritmi percussivi in un unico, mistico suono. Con queste credenziali di equilibrio acustico, Sedaa si presenta con un concerto di suoni innovativi e meravigliosi. I selvaggi canti ritmici, che ricordano il “trotto dei cavalli”, o le tenere ballate, sanno conquistare chi ascolta accompagnandolo in un viaggio nel grande paesaggio della natura.

Formazione:
NARAA NARANBAATAR – contrabbasso e voce
NASAA NASANJARGAL – violin, voce, oboe mongolo e dombra
OMID BAHADORI – chitarra, percussioni, voce
GANZORIG DAVAAKHUU – dulcimer

Discografia:
– Mongolian meets Oriental, 2009
– Letter from Mongolia, 2011
– New Ways, 2012

 

I Sedaa sono rappresentati in Italia da Geomusic e sono disponibili per concerti, eventi e festival.

infoline: 348 4466307 info@geomusic.it