SEAN TAYLOR NEL ROSTER GEOMUSIC

Musicista e compositore, il giovane londinese Sean Taylor, che canta e suona la chitarra, è rapidamente cresciuto, sino a diventare uno dei nomi nuovi più caldi nella scena Britannica blues/acustica. La sua incredibile passione per il palco, l’assoluto talento e la capacità di scrittura fanno sì che in molti – tra cui il leggendario contrabbassista Danny Thompson – lo paragonino a John Martyn e Tom Waits.

Nel febbraio del 2017 esce Flood and Burn con undici nuove canzoni e una cover, ispirate a una varietà di generi musicali.
A Good Place To Die è un cocktail di Townes Van Zandt e Bob Dylan. Bad Case Of The Blues non avrebbe mai potuto essere scritta se non ci fosse stato Tom Waits. Cruelty Of Man è la pennellata jazz, mentre il brano d’apertura Codeine Dreams è giusto quel che ci vuole per creare l’atmosfera in cui ci si inoltra. Il blues arriva con Run To The Water e il pezzo che dà il titolo al disco. L’album è stato registrato dal vivo in studio, e sia Troubadour che Life Goes On hanno fatto parte del live set di Sean negli ultimi due anni, crescendo e maturando a ogni concerto. Until The End Of Time è la happy song, mentre la cover è quella di Heartbreak Hotel, che vede ospite Eliza Gilkyson. In chiusura Better Man, che parla di quanto possa essere bello e pericoloso essere un musicista, è stata scritta con in testa l’ospite speciale, la leggenda del contrabbasso Danny Thompson, come sempre eccezionale.
Tra gli altri “special guest” il leader della band di Leonard Cohen Roscoe Beck (contrabbasso), Hana Piranha (violino), Andre Moran (chitarra slide), Ephraim Owens (tromba), Jaimee Harris (cori), Mike Hardwick (Pedal Steel) Joe Morales (sassofono).
L’album è stato registrato ai Congress House Studios di Austin, in Texas, col produttore Mark Hallman (Carole King, Ani Di Franco).
– – – –

 

Sean Taylor, che non vede l’ora di suonare da noi, è rappresentato in Italia da Geomusic.
infoline: 348 4466307 info@geomusic.it