Articoli Archivio News

21 GIUGNO A CASA GEOMUSIC

CONTINUANO LE DEGUSTAZIONI MUSICALI A CASA GEOMUSIC
Giovedì 21 giugno (Festa internazionale della musica!)
ENZO GENTILE presenta il suo libro su JIMI HENDRIX col chitarrista PAOLO BONFANTI
nel 50° anniversario del suo unico tour in Italia, con video rari di Jimi Hendrix e ascolto guidato della sua musica
PRENOTATE SUBITO!!!

 

Il nuovo libro di Enzo Gentile e Roberto Crema: Hendrix’68 – The Italian experience (Jaca Book), è dedicato a quella prima e unica volta in cui Jimi Hendrix e i suoi Experience (Noel Redding e Mitch Mitchell) vennero in tour in Italia, nel maggio 1968, a Milano, Roma e Bologna.
Un tour di cui non esistono testimonianze audio e video, ma solo il ricordo indelebile di chi è riuscito ad ascoltare dal vivo il “più grande chitarrista della storia del rock”.
È anche con questo spirito, per ricordare e documentare per chi non c’era, che, a cinquant’anni di distanza, nasce “Hendrix ’68 – The Italian Experience”. Foto inedite, testimonianze di decine di fortunati spettatori, una selezione di articoli e riviste di quell’epoca, biglietti e altre memorabilia, accompagnati da contributi che fanno emergere il contesto musi cale dell’epoca, internazionale e italiano, insieme a quello politico e sociale di una stagione fondamentale non solo per la musica.

Enzo Gentile (Milano, 1955), giornalista e storico musicale, docente universitario, ha scritto per oltre cento tra quotidiani e riviste. Ha pubblicato una quindicina di libri, curato mostre, condotto programmi radio-televisivi, frequentato concerti e festival in tutto il mondo. E continua a farlo.

E, oltre alle parole, la musica di Paolo Bonfanti, uno dei più grandi chitarristi e bluesman italiani che per l’occasione riproporrà brani del grande Jimi. Chitarrista, autore e produttore, Paolo ha condiviso il palco con artisti del calibro di Fabio Treves, Beppe Gambetta, Gene Parson, Roy Rogers, Lucio Fabbri, Franz di Cioccio, Yo Yo Mundi, Big Fat Mama, Red Wine, confermando sempre il grande amore e la passione per la musica, travalicando i confini del blues, spaziando in orizzonti infiniti e realizzando opere di grande spessore, impreziosite da una profonda ricerca sia tecnica che emotiva.

Casa Geomusic è a Gandino (Bg) Via Provinciale, 24
La serata inizia alle ore 21 e per la partecipazione
è richiesto un contributo di 10 euro
Al termine degustazione di prodotti gastronomici seriani accompagnati da buon vino.
Posti limitati e solo con prenotazione, entro il 15 giugno.
info@geomusic.it Tel. 348 4466307

// 1 giugno 2018 // No Comments » // Archivio News

TREVIGLIO VINTAGE con POSTER IN MUSICA by GEOMUSIC

Quarta edizione di Treviglio Vintage, dal 30 giugno al 2 luglio 2017 un evento che coinvolge tutta la città alle porte di Bergamo. Alla mostra Sensazioni Rock di Stefanino Benni si aggiunge Poster in musica, che presenta un primo nucleo dello sterminato archivio di Gigi Bresciani, prima tappa di un percorso di riscoperta della preziosa raccolta, costruita in quarant’anni e più di attività, costituita da supporti fonografici vari, foto, manifesti e tanto altro.
È lo stesso Gigi Bresciani a darci la chiave per comprendere meglio il suo progetto: “Un archivio è sempre un luogo di storia, ma anche un laboratorio di nuove idee e nuovi progetti. Quello di Geomusic è insieme memoria del passato e ‘finestra’ sul futuro.”
Val la pena andare a dare un occhio!

// 1 luglio 2017 // No Comments » // Archivio News

IL 21 GIUGNO LA FESTA EUROPEA DELLA MUSICA

Il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate si celebra in tutta Europa la Festa Europea della Musica.
Nata in Francia nel 1982, la manifestazione ha assunto dal 1995 un carattere internazionale coinvolgendo contemporaneamente, ad oggi, più di 60 città europee.

Geomusic, che della multiculturalità ha fatto la propria cifra caratteristica sin dalla fondazione, festeggia la ricorrenza invitandovi a dare un occhio al nostro roster ARTISTI dove potrete trovare tanta musica di qualità e senza confini.

// 21 giugno 2017 // No Comments » // Archivio News

RINVIATA LA SERATA NICK DRAKE A CASA GEOMUSIC – IRISH NIGHT a Gandino e Pagazzano

Per questioni tecniche, la serata del 23 giugno dedicata a Nick Drake a Casa Geomusic è stata rinviata, ne riparleremo in autunno.

Confermiamo le due Irish Night di Gandino e Pagazzano, dove potremo aggiornarci chiacchierando con un buon bicchiere di birra.

 


 

 

// 20 giugno 2017 // No Comments » // Archivio News

ANDY IRVINE IN ITALIA

Andy Irvine è uno dei più grandi cantanti irlandesi, e la sua voce rientra in quella manciata di grandi personaggi che sanno arrivare alla vera anima dell’Irlanda. È stato definito “esso stesso una tradizione”. Musicista, cantante e autore, Andy ha mantenuto elevate le proprie qualità lungo una carriera che ha ormai superato i quarantacinque anni. Dagli Sweeney’s Men della metà dei Sessanta, all’enorme successo dei Planxty nei Settanta, dai Patrick Street ai Mozaik, fino ai recentissimi Usher’s Island Andy è stato un pioniere della world music e un’icona per la musica tradizionale e i musicisti.

Come solista, Andy riveste il ruolo del trovatore archetipico, con uno stile, tanto sul palco e in tour quanto nella vita di vita di tutti i giorni che riflette le influenze del suo riferimento di tutta una vita: Woody Guthrie.
Come dice l’Irish Times “Spesso copiato, mai uguagliato”, il suo repertorio è fatto di canzoni tradizionali irlandesi, danze balcaniche e creazioni proprie.

ANDY IRVINE sarà in concerto il prossimo
15 luglio a Bobbio (Pc)
in piazza San Colombano
per Irlanda in Musica 2017

– – – –

Disponibile per concerti, eventi e festival.
Infoline: 348 4466307 info@geomusic.it

 

// 17 maggio 2017 // No Comments » // Archivio News

LE FOTO DI ALESSANDRO BREMBILLA IN MOSTRA A BERGAMO

A Bergamo, al Cento4 di Via Borgo Palazzo, 104 mostra delle foto originali in bianco e nero stampate dallo stesso autore.
Rientrato dalla prigionia di guerra negli Stati Uniti, durata due anni e mezzo, Alessandro Brembilla (scomparso nel 2006, padre dell’amico e “GeoFotografo” Giovanni) riprende la professione di arredatore e vetrinista, svolta prima della chiamata alle armi.
Inizia negli anni ’50 la scoperta, la passione e il forte impegno per la fotografia.
Ha tenuto corsi di fotografia per detenuti nel carcere di Bergamo, nonché numerosi corsi nelle Scuole Medie, nelle biblioteche, in diversi circoli fotografici, sulla lettura strutturale dell’immagine.
Collaboratore di giornali e riviste (tra cui anche L’Eco di Bergamo e il Giornale di Bergamo); autore di libri fotografici e di volumi didattici per le scuole, ha pubblicato reportage e fotografie su periodici specializzati.
Quattordici mostre personali e diciotto presenze in mostre collettive in Italia e all’estero. Le sue opere sono state esposte nella galleria Keith De Lellis in New York all’interno della mostra Rassegna della fotografia italiana dagli anni ’20 agli anni ’60.
La mostra si inaugura sabato 29 aprile alle ore 17,30 e resterà aperta sino a domenica 14 maggio.

// 27 aprile 2017 // No Comments » // Archivio News

// 16 marzo 2017 // No Comments » // Archivio News

I DERVISH allo Spirito del Pianeta

I DERVISH tornano in Italia, e saranno il
27 maggio
a CHIUDUNO (Bg) per il festival Lo Spirito del Pianeta
Polo Fieristico – autostrada MI-BG uscita Grumello
l’ingresso libero e l’orario preciso della loro esibizione è ancora in via di definizione.

La più conosciuta e significativa band irlandese, proveniente da Sligo, la prima che ha saputo sintetizzare gli umori tradizionali e riproporli con un sound fresco e accattivante. Primeggiano nelle classifiche specializzate di tutto il mondo e sono stati elevati ad alfieri della cultura tradizionale irlandese. Perennemente in tour, hanno realizzato album che sono diventati pietre miliari del folk irlandese.

Dervish sono da sempre rappresentati in Italia da Geomusic. 

infoline: 348 4466307 info@geomusic.it

// 16 marzo 2017 // No Comments » // Archivio News

ANNULLATO CONCERTO STRAWBS a ISOLA DEL LIRI

ULTIMA ORA: dopo lo strepitoso concerto a Bobbio la sera del 13 luglio, per il festival Irlanda in Musica, Dave Cousins ha avuto dei problemi di salute che hanno costretto il trio ad annullare il concerto in programma il 17 luglio a Isola del Liri. Geomusic si scusa con l’organizzazione e gli appassionati che lo aspettavano nella bellissima cittadina laziale e augura a Dave una pronta guarigione.

– – – –

Giunge alla trentesima edizione il festival Liri Blues, condotto dall’amico Luciano Duro. Quest’anno ci saranno tre date, le prime due a Veroli e l’ultima nella sontuosa location del Castello Boncompagni Viscogliosi di Isola del Liri, l’affascinante cittadina del frusinate impreziosita dalle cascate del fiume da cui prende nome. Qui il 17 luglio si dovevano i “nostri” ACOUSTIC STRAWBS con Dave Cousins, Dave Lambert e Chas Cronk.

// 13 marzo 2017 // No Comments » // Archivio News

St. Patrick con gli Inis Fail a Colzate


18 marzo 2017
INIS FAIL QUARTET
COLZATE (Bg) Santuario di San Patrizio
Ore 21:00 – ingresso libero

Gli Inis Fail versione Quartet per la Festa di San Patrizio al Santuario di Colzate (in provincia di Bergamo), unico in Italia a essere dedicato al santo “irlandese”.

La carriera artistica di Inis Fail, intrapresa dal 1996, grazie a sedici anni d’intensa attività e di esibizioni nei più diversi ambiti (Festival, pub, programmi televisivi, teatri, ecc…), colloca la band tra i più apprezzati gruppi folk del panorama italiano. Trasmettendo sempre energia e passione, il gruppo ha conseguito numerosi consensi anche all’estero (Svizzera, Germania e Francia), coinvolgendo importanti artisti irlandesi, tra i quali Arty McGllyn, Nolagh Casey, John McSherry, Michael McGoldrick, Liam O’Connor, Alan Kelly. La formazione nel corso degli anni è rimasta coerente al suo personale sound, un mix vincente di tradizione e innovazione. La novità è l’ingresso in pianta stabile del violinista irlandese Colm Murphy che, con la sua eccellente tecnica e grande fantasia completa e arricchisce il “carattere Irish” del quartetto.
La band ha all’attivo quattro dischi (“Tradizionale” 1998, “One More” 2001, “The Blue Bottle” 2004, e “Rebound” 2006). È prevista la pubblicazione del nuovo lavoro discografico per il 2017.
Il concerto di Inis Fail presenta le sonorità tipiche della musica irlandese attraverso l’esecuzione di canzoni e brani adatti sia al ballo che all’ascolto. Ciò che caratterizza il concerto e il sound di Inis Fail è l’impianto sonoro dato dall’alternarsi di melodie irlandesi all’interno di personali arrangiamenti; una compatta sezione ritmica dalla quale emergono le notevoli attitudini dei solisti e della voce di Alessia che, in perfetto stile Irish, completa le atmosfere evocate dai musicisti.
Il coinvolgimento del pubblico durante l’esibizione è garantito da una notevole energia comunicativa ed espressiva, l’alternanza dei brani proposti trascende le atmosfere tipiche del pub irlandese per assumere forma di spettacolo adatto sia a situazioni raccolte sia a grandi eventi.

Formazione:
COLM MURPHY – violino, voce
LUCIA PICOZZI – fisarmonica
ALESSIA PASINI – voce, bodhran
FRANCESCO BETTONI – chitarra

// 12 marzo 2017 // No Comments » // Archivio News

CONCERTO DI CAPODANNO A TREVIGLIO


Le feste di Natale sono da sempre le più propizie per avvicinarsi al Gospel e agli Spiritual, ai canti che i neri d’America intonano da secoli per ringraziare il Signore di una liberazione prima di tutto dell’anima che si invola nella profondità dei testi, spesso legati alle sacre scritture.
Festività natalizie nel segno del Gospel più autentico, concerti che vedono protagonisti artisti neroamericani in tour per l’occasione in Europa. E così, dopo l’entusiasmante e coinvolgente concerto di Danton Whithley a Leffe lo scorso 15 dicembre e quello di Habaka Kay Foster Jackson il 26, anch’esso applauditissimo, ci aspettano ora i concerti di Capodanno e dell’Epifania:

1 gennaio 2017 CEDRIC SHANNON RIVES & BROTHERS IN GOSPEL
TREVIGLIO (Bg) Teatro Nuovo
Ore 21:00
Prima del concerto possibilità di ristorazione al ristorante Mate, sopra il teatro, dove sarà possibile incontrare gli Artisti.

6 gennaio 2017 HABAKA KAY FOSTER JACKSON  in duo
BONATE SOTTO (Bg) Chiesa di San Giorgio
Ore 21:00
– – – –

Come sempre possibilità di prenotazione di posti ai concerti di Trescore Balneario e Treviglio inviando richiesta con indicati nome, cognome e numero posti via mail a info@geomusic.it o sms al 348 4466307. Il biglietto potrà essere ritirato e pagato direttamente in teatro indicando il vostro nome, senza alcun sovrapprezzo. Posti riservati ma non numerati.

– – – –

infoline: 348 4466307 info@geomusic.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

// 29 novembre 2016 // No Comments » // Archivio News

ARPE E VOCI NATALIZIE CON LE SCOZZESI SHINE

Tre voci, due arpe elettriche Camac, un delizioso Christmas tour! Le Shine di Mary Macmaster, Corrina Hewat e Alyth McCormack vi propongono un programma molto speciale. Le signore, il cui pedigree comprende Chieftans, Poozies e Unusual Suspects, sono in tour per presentare il loro album natalizio Fire and Frost.

Lo spettacolo porta il calore dei canti classici della stagione unitamente alle composizioni originali che le hanno fatte conoscere in tutto il mondo: arpe e armonie, voci scintillanti e bagliori natalizi per una grande celebrazione dei giorni di festa dell’inverno.

“Se vi serve una prova che il meno sia il più, eccone una. Con solo tre voci e due arpe elettriche, le Shine producono una musica che lascia senza fiato, affascinante, bella e innovativa, piena di quella magia che al tempo stesso incapsula e sfida l’essenza della musica scozzese. Formidabili!”
Mel McClellan, BBC Online

“È stato davvero caldo il benvenuto per il ritorno delle nuovamente riunite Shine, il triumvirato dell’arpa e voce composto da Mary Macmaster, Corrina Hewat e Alyth McCormack, ritrovatesi dopo un intervallo di più di dieci anni per ravvivare la magia di un’alchimia fatta di ordinate armonie in un mix di canzoni gaeliche, riproposizione di brani contemporanei e materiale originale, che si alternano in una narrazione di brillanti intermezzi.”
Sue Wilson, The Scotsman 20 gennaio 2014
– – – –
CORRINA HEWAT
Premiata quale Music Tutor of the Year per il 2013 agli Scots Trad Music Awards, è nata a Edinburgo ma cresciuta nelle Highlands scozzesi. È arpista, cantante, compositrice e arrangiatrice, direttrice d’orchestra, ha inciso molti dischi e tiene seguitissimi workshop al Royal Conservatoire of Scotland. Corrina è anche nota per il suo lavoro nei Bachué (col pianista David
Milligan), Chantan (trio di voci con Christine Kydd e Elspeth Cowie) e il supergruppo/big band scozzese degli Unusual Suspects (Live Act of the Year nel 2005).
Fa parte dell’altrettanto premiato Pathhead Music Collective (Creative Places 2013), è stata finalista a ai BBC 2 Young Traditional Musician già nel 1995; poi strumentista dell’anno nel 2004 agli Scottish Traditional Music Awards. Ha registrato e ha suonato con: Eric Bibb, Horse, Carol Kidd, Peggy Seeger, Gordie Sampson, Eddi Reader, Karine Polwart, Bobby McFerrin e nei British Councilʼs Shifting Sands.
MARY MacMASTER
Entrata a far parte della Music Hall of Fame della tradizione scozzese nel 2013 quale componente del duo Sileas, Mary è molto nota per l’opera innovativa svolta con la sua clarsach  (arpa scozzese) con le corde di metallo e la superba arpa elettrica Camac. È anche cantante raffinata sia in lingua gaelica che in inglese.
Negli ultimi trent’anni è stata in prima linea nel revival dell’arpa scozzese ed è stata l’ambasciatrice della musica scozzese, esibendosi in tutto il mondo con Sileas (insieme a Patsy Seddon), Poozies (con, di volta in volta: Karen Tweed, Sally Barker, Kate Rusby,
Eilidh Shaw e Mairearad Green) e Donald Hay, un brillante percussionista.
Mary ha collaborato, sia dal vivo che in studio, con molti musicisti meravigliosi, tra cui l’eroe scozzese Dick Gaughan, la virtuosa delle cornamuse del Northumberland Kathryn Tickell, la leggenda del folk inglese Norma Waterson e il notissimo Sting.
ALYTH McCORMACK
Nelle “Hebridi aldilà del nordovest” delle coste di Scozia, Alyth è cresciuta immersa nella vibrante tradizione orale e musicale e nella cultura di quelle isole. Ha poi saputo aprire il proprio background tradizionale studiando canto classico e recitazione al Royal Conservatoire of Scotland. È stata in tour in Europa, America e Estremo Oriente con artisti del calibro di Paddy Moloney e i Chieftains, Step Crew, Trace Adkins, Ry Cooder e il proprio gruppo “Alyth”. Si è anche esibita con le orchestre sinfoniche di Cincinatti, Seattle, Atlanta, Nashville e Washington e l’Orchestra Sinfonica Nazionale irlandese. Sia che si tratti di folk, jazz, classica o contemporanea, Alyth è un’artista che eccelle nel valicare i confini.

– – – –

infoline: 348 4466307 info@geomusic.it

// 7 novembre 2016 // Commenti disabilitati su ARPE E VOCI NATALIZIE CON LE SCOZZESI SHINE // Archivio News

A TUTTI I NOSTRI AMICI
che abbiamo incontrato
che hanno organizzato
che hanno suonato
Un grazie a tutti per il tempo passato insieme
e un grande augurio per le feste natalizie e il nuovo anno!

// 7 novembre 2016 // No Comments » // Archivio News

ANTEPRIMA FESTIVAL CELTICO COI RURA

“Live act of the year” Scots Trad Music Awards
“The most exciting band on the Scottish folk scene” Songlines

– – – –

Ritorna la grande musica celtica con una delle più acclamate e prestigiose band della scena internazionale, gli scozzesi RURA. Il loro concerto, nell’ambito di un tour europeo per promuovere il nuovo album, a Brignano Gera d’Adda, cittadina sita nella bassa Bergamasca, a pochi chilometri da Milano e dal capoluogo, nella splendida cornice del Palazzo Visconteo, antica dimora che è un castello a tutti gli effetti, carico di storia e luogo ideale per ospitare eventi del genere, come lo è stato lo scorso 18 giugno con Richard Thompson. Il concerto è pensato come anteprima del Festival Celtico che si terrà il 15 e 16 luglio prossimi nell’affascinante Castello Visconteo di Pagazzano, a pochi chilometri da  Palazzo Visconti e che vedrà protagonisti ospiti internazionali. E’ un’occasione ideale per incontrare ed ascoltare al meglio una delle migliori band scozzesi che si fregia di importanti riconoscimenti e che vanta partecipazioni ai più importanti festival nel mondo. Questo non è il loro esordio in Italia; qualcuno li ricorderà già protagonisti anche nella mai dimenticata rassegna “Andar per Musica”, irripetibile perla in terra bergamasca.
Il concerto si svolgerà anche in caso di maltempo nella spettacolare Sala del Trono. Per quanti volessero è possibile prenotare posti a mezzo email a info@geomusic.it o contattandoci telefonicamente; precisiamo che i posti sono riservati ma non numerati.

Il quintetto mette insieme la passione e le influenze di alcuni dei più eccitanti giovani musicisti di Scozia, per due volte in finale ai premi BBC Radio Scotland nella categoria Musicista tradizionale dell’Anno e ai campionati di bodhran panirlandesi.
L’energetica musica dei Rura sembra fatta apposta per scuotere la scena folk. Highland pipes, whistles, violino, chitarra, bodhran e flauto, accompagnati da una schiera di effetti speciali a pedale per creare un suono scatenato e multiforme.

Il primo di marzo del 2012 la prestigiosa etichetta scozzese Greentrax pubblica il primo album della band Break It Up, raffinata mistura di tipiche tunes (tra cui un Pibroch, lamento tipico della tradizione cornamusistica scozzese) e canzoni. I set strumentali sono tirati e sanno creare la giusta energia, mentre la voce straordinaria del componente più recente della band, Adam Holmes, ha aggiunto ulteriore profondità allo spessore del gruppo.
Il disco è stato registrato agli studi Glo-Worm di Glasgow ed è stato prodotto dal musicista e compositore di grande esperienza Aidan O’Rourke, vincitore di un Trad Award nel 2011. Da allora il gruppo è cresciuto sino a diventare uno dei più seguiti tra le giovani folk band della loro generazione, con tour in Europa e nel Regno Unito e la partecipazione a molti dei più importanti festival internazionali.
Il loro secondo album, pubblicato nell’aprile del 2015, conferma Rura come una delle band dalle radici folk più entusiasmanti a emergere negli ultimi anni nel panorama scozzese: Despite the Dark è aspro e vigoroso, vien da dire intricato ma in maniera disciplinata, in cui i brani strumentali stanno bene a fianco di ballate piene di sentimento o maestose, insomma una registrazione-capolavoro del quintetto le cui radici stanno nei due poli della tradizione scozzese, Glasgow e Edinburgo.
Nello stesso anno, sono nominati “Live Act of the Year” agli Scots Trad Music Awards, con la motivazione di essere “una delle band più emozionanti sulla scena del folk scozzese”, come li definisce la rivista Songlines.
– – – –

“È stato un grande piacere vedere questi ragazzi crescere come musicisti. Sia a livello individuale che collettivo, hanno saputo forgiare un suono che ha in sé fuoco, passione e gran tiro. E sarà sicuramente bello vederli nel prossimo salto al livello successivo…”
Phil Cunningham

“Rura sono oggi la band più in auge della scena scozzese. Con la loro eccezionale miscela di pipes e violino, e ancor più con la dolcezza della nuova voce e delle nuove canzoni di Adam Holmes, il loro spettacolo si è fatto ancora più grande. Ogni festival dovrebbe cominciare a prenotarli sin da adesso!”
Simon Thoumire

“Rura sono giusto quel che ogni festival vorrebbe avere. Strumentali acrobatici e canzoni di qualità eccelsa. La scena musicale scozzese non è mai stata così forte, e questi ragazzi ne stanno alla testa!”
Bruce MacGregor, BBC Radio Scotland’s Travelling Folk

– – – –

Formazione:
JACK SMEDLEY violino
STEVEN BLAKE bagpipes e whistle
DAVID FOLEY bodhran e flauto
ADAM HOLMES chitarra e voce
ADAM BROWN chitarra
– – – –

RURA sono rappresentati in Italia da Geomusic, disponibili per concerti, festival e eventi vari.

infoline: 348 4466307 info@geomusic.it

// 20 giugno 2016 // No Comments » // Archivio News

I KILA AL MONTELAGO CELTIC FESTIVAL 6 agosto

Sabato 6 agosto, al Montelago Celtic Festival (Altopiano di Colfiorito, sull’appennino umbro-marchigiano, in provincia di Macerata) a mezzanotte saliranno sul palco i KILA. un atteso ritorno a Montelago per la band irlandese in questa unica data italiana per il 2016. Un’occasione da non perdere, per la qualità della musica e la bellezza del luogo e della manifestazione. www.montelagocelticfestival.it

– – – –

I KILA sono rappresentati in Italia da Geomusic e sono disponibili per concerti, festival e eventi vari.

infoline: 348 4466307 info@geomusic.it

// 16 giugno 2016 // No Comments » // Archivio News

IAN ANDERSON JETHRO TULL A VINADIO

La seconda edizione di Occit’Amo, il festival musicale e culturale delle Terre del Monviso e Valli Occitane, ha scelto uno dei più grandi nomi della storia del rock progressivo come punta di diamante della programmazione. Saranno i Jethro Tull , con il flauto di Ian Anderson , a rappresentare l’evento principale della rassegna. Il concerto si svolgerà il 20 luglio presso il suggestivo Forte di Vinadio.
Dopo il successo dell’appena trascorso tour invernale con il concerto-evento The Rock Opera, Ian Anderson, pioniere del rock progressive e leader della storica band Jethro Tull, torna in Italia sulle note dei brani leggendari della band con il suo intramontabile “The Best of Jehtro Tull”. Dopo più di 65 milioni di dischi venduti e più di 3.000 concerti in 40 paesi, la lunga stagione creativa di Anderson continua ad attrarre le platee di tutto il mondo e proseguendo il viaggio di rivisitazione dell’universo musicale e del repertorio storico della band: Aqualung, Thick as a Brick e Locomotive Breath. Il “pifferaio magico” torna a ripercorrere i sentieri del suo lungo passato per allacciarli al presente e ci invita a seguirlo. Il ritorno della grande musica.
IL FORTE ALBERTINO DI VINADIO
La location scelta per il concerto è uno tra gli esempi di architettura militare più significativi delle Alpi. I lavori di costruzione del Forte iniziarono nel 1834 e terminarono nel 1847. Nonostante l’interruzione di due anni, dal 1837 al 1839, in soli undici anni si realizzò un capolavoro dell’ingegneria e della tecnica militare. La fortificazione principale fiancheggia a ponente il paese ed il percorso si aggira sui 10 km. Il Forte non fu mai utilizzato per scopi militari, perché i francesi, potenziali nemici negli anni della costruzione, non lo erano più quando fu completato. All’interno del Forte di Vinadio c’è anche un’area concerti coperta in grado di ospitare fino a 2500 persone.

// 16 giugno 2016 // No Comments » // Archivio News

FESTIVAL CELTICO AL CASTELLO DI PAGAZZANO: 15 e 16 luglio

Edizione 2016 del Festival Celtico al Castello di Pagazzano, in provincia di bergamo, venerdì 15 e sabato 16 luglio, con la partecipazione di artisti provenienti da Scozia e Irlanda.

Qui l’affermato songwriter inglese BLAIR DUNLOP presenterà il nuovo album, la cui prima canzone “Castello” è dedicata al maniero bergamasco e una storia d’amore qui vissuta. Blair è particolarmente affezionato all’antico maniero, come si può vedere dalla foto che fa da copertina al suo ultimo singolo, scattata a Pagazzano da Mario Rota.

– – – –

Due serate di musica e arte, storia e cultura, in cui sedersi a bere un buon bicchiere (vino, birra e altro…) e gustare prodotti gastronomici locali e Slow Food.

Non mancheranno altre iniziative collaterali.

Infoline: 035 732005 – 348 466307 info@geomusic.it

// 9 maggio 2016 // No Comments » // Archivio News

RICHARD THOMPSON A BRIGNANO GERA D’ADDA

RICHARD THOMPSON torna in Italia, a giugno, con tre date in versione solista per presentare il nuovo album Still:

Sabato 18

BRIGNANO GERA D’ADDA (Bg) Palazzo Visconteo – ore 21
possibilità di prenotare il biglietto (25 euro) scrivendo a info@geomusic.it

Cittadina sita nella bassa Bergamasca, a pochi chilometri da Milano e dal capolouogo, nella splendida cornice del Palazzo Visconteo, antica dimora che è un castello a tutti gli effetti, carico di storia e luogo ideale per ospitare un “nobile” come Richard Thompson, di recente insignito dalla regina Elisabetta del titolo di Baronetto. Occasione per ascoltare un grande artista nella dimensione più intima.

Il concerto si svolgerà anche in caso di maltempo nell’affascinante Sala del Trono. La capienza del castello è limitata e quindi si consiglia la prenotazione a mezzo email a info@geomusic.it o ai contatti indicati in locandina; precisiamo che i posti sono riservati ma non numerati.
Infoline: 035 732005 – 348 466307


Venerdì 17
PALMANOVA (Ud) Teatro Gustavo Modena Anteprima “Folkest” ore 21

Domenica 19 FAENZA (Ra) Museo Internazionale delle Ceramiche nell’ambito del festival Stradeblu

– – – –

RICHARD THOMPSON, dopo i primi anni passati nei Fairport Convention, che contribuisce a fondare, si esibisce dapprima in duo con l’allora moglie Linda e poi si avvia in una fortunata dimensione solista, fatta di concerti e incisioni di qualità, che lo rende sempre più famoso nel mondo.

Nominato dalla rivista Rolling Stone come uno dei migliori venti chitarristi di tutti i tempi, si aggiudica il premio Ivor Novello per la scrittura di canzoni e nel 2006 gli viene assegnato dalla BBC il premio alla carriera, a testimonianza di essere ormai un’icona leggendaria del folk-rock britannico e uno dei più prolifici e acclamati cantautori del mondo, sia a giudizio della critica che del pubblico. Il suo lavoro è ammirato – e registrato – da artisti del calibro di Bonnie Raitt, David Byrne ed Elvis Costello. Nel 2011 viene insignito del titolo di Officer of the Order of the British Empire (OBE), per la sua benemerita attività musicale e, nel luglio dello stesso anno, riceve la laurea ad honorem all’università di Aberdeen.
Insomma, un musicista di altissima qualità che i fans italiani non vedevano l’ora di rivedere in una dimensione più confidenziale, dopo i successi dell’anno scorso in trio elettrico.

Questa volta Richard si esibirà infatti in solo, un’occasione imperdibile per gustarne le qualità, dalla vena compositiva all’abilità chitarristica, all’umanità che ne fa da sempre un artista davvero popolare, lontano dagli stereotipi della star.
Insomma, un musicista a tutto tondo che i fans italiani aspettano da tempo!

Pubblicato nel giugno del 2015, l’album Still, il più recente della discografia solista, è prodotto da Jeff Tweedy dei Wilco e registrato negli studi della stessa band al Loft Studio di Chicago. Thompson si è avvicinato a Tweedy per dare una scossa alla sua maniera di fare dischi, perché, come ha dichiarato egli stesso: “Jeff è musicalmente molto comprensivo. Per quanto alcuni dei suoi contributi siano probabilmente piuttosto sottili all’orecchio dell’ascoltatore, questi sono stati davvero interessanti, e i suoi suggerimenti sempre molto pertinenti.” Mentre per Tweedy “Richard’ è sempre stato uno dei miei chitarristi preferiti, così come uno dei miei favoriti compositori di canzoni e uno dei miei cantanti preferiti!”.

// 19 aprile 2016 // No Comments » // Archivio News

HUGO RACE TRUE SPIRIT E BUON VINO

L’australiano Hugo Race è prolifico e visionario performer, musicista, scrittore e produttore, e scrive sceneggiature. Rifiutata ogni facile catalogazione, ha saputo marcare un proprio territorio creativo totalmente suo tra il rock, la sperimentazione e la psichedelia.

Dopo aver esordito coi Bad Seeds di Nick Cave e aver fondato diverse band, anche con artisti italiani, ora Hugo è da anni attivo coi True Spirit, con cui ha inciso una quindicina di dischi. Dopo il successo di The Spirit e il recente ep False Idols, Hugo si presenta nella versione più acustica nel suo viaggio nei territori arcani del “vero spirito” nelle cantine dell’azienda agricola Pecis di San Paolo d’Argon, sui colli alle porte di Bergamo, per una serata all’insegna della buona musica e del buon vino.

In formazione acustica:

HUGO RACE – voce, chitarra

MICHELANGELO RUSSO – tromba, armonica, moog, voce, percussioni

CHRIS HUGHES – basso, e-percussion, bongos

BRETT POLINESS – batteria, voce

L’Azienda Agricola Angelo Pecis sorge a San Paolo d’Argon, ai piedi del colle omonimo, a dieci km da Bergamo. Nata 25 anni fa grazie all’antica passione di Carlo Pecis, è stata in seguito ampliata dal figlio Angelo che attualmente la conduce affiancato dalla moglie Marialaura.

I due ettari e mezzo di vigneto che circondano la chiesetta – terra e chiesa un tempo erano di proprietà del monastero si San Paolo d’Argon – costituiscono il nucleo primitivo della piccola azienda a cui si è aggiunta successivamente la proprietà sita in Cenate Sotto con ulteriori tre ettari di vigneto. I vigneti coltivati sono principalmente quelli prescritti dal disciplinare del Valcalepio Doc, Merlot e Cabernet Sauvignon per il rosso, Pinot Bianco, Grigio e Chardonnay per il bianco, Moscato di Scanzo per il passito. Minori sono – per estensione ma non certo per le caratteristiche dei vini ottenuti – le coltivazioni di Franconia (vitigno di origine austriaca) e di Moscato Giallo.

– – –

Info e prenotazioni:

Az. Agr. Pecis: tel. 035 959104

Geomusic: 348 4466307 info@geomusic.it

// 16 aprile 2016 // No Comments » // Archivio News

BOBO RONDELLI AL TEATRO NUOVO DI TREVIGLIO

Geomusic, Comune di Treviglio e Club Tenco
presentano
BOBO RONDELLI
in
“Ciampi ve lo faccio vedere io”
venerdì 15 Aprile 2016

al teatro Nuovo di Treviglio (Bg)

ore 21 – 15 euro

info e prevendite:
info@geomusic.it Infoline: 035 732005 – 348 466307

COMUNE di TREVIGLIO – Ufficio Cultura tel. 0363 317502

possibilità di cenrae alla pizzeria Mate, vicino al luogo del concerto e sponsor della serata
www.matetreviglio.it

Reduce dall’acclamato ultimo disco “Come i carnevali”, uscito a Marzo 2015, il cantautore labronico Bobo Rondelli, artista instancabile e prolifico, dedica un intero spettacolo all’illustre concittadino Piero Ciampi, artefice di capolavori negli anni ’70 che hanno reinventato la nostra musica d’autore e che lo hanno reso poeta immortale.

Uno show scarno e minimale quello di Bobo, un tavolino, un bicchiere di vino e poche luci, accompagnato dagli amici Fabio Marchiori alle tastiere e Filippo Ceccarini alla tromba, con l’unico scopo di enfatizzare al massimo la musica e il genio maledetto di Ciampi.
Due vite divise dal tempo, che spesso trovano forti punti in comune, tanto che la critica si è frequentemente spesa in paragoni tra i due. Un’ammirazione mai celata da Bobo tanto che nell’album ‘Disperati, intellettuali, ubriaconi’, registrato con Stefano Bollani, ha voluto reinterpretare ‘Io e te, Maria’, celebrata canzone di Ciampi che sicuramente non mancherà tra le perle scelte per lo spettacolo.

Il 19 di Dicembre 2015 è uscito il disco live “Ciampi ve lo faccio vedere io” in allegato col quotidiano Il Tirreno, esaurito in sole 48 ore. A fine Febbraio 2016 è uscito il disco live con distribuzione Sony Music in un box speciale contenente una raccolta di Piero Ciampi e un book redatto da John Vignola.

Bobo è anche il protagonista del docu-film prodotto e trasmesso da Sky Arte per l’ottantesimo compleanno del grande cantautore labronico.

Roberto Rondelli, cantautore, poeta, attore e performer, nasce il 18 marzo 1963 a Livorno, città che ispira da sempre la sua carriera artistica. Fin dagli inizi si cimenta nelle cover band dando vita al trio Les Bijoux, per poi formare gli Ottavo Padiglione (reparto di psichiatria dell’ospedale civile di Livorno), band che riscuote un discreto successo anche al di fuori della Toscana soprattutto grazie ai testi di Rondelli, introspettivi ed ironici, specchio di una cultura, quella toscana, che racchiude un modo di essere, cinico e spassionato. Il risultato è il singolo intitolato Ho Picchiato La Testa, prodotto da Pirelli, che impazza nelle radio e vende ben 30.000 copie. La vita artistica degli Ottavo Padiglione prosegue con una serie di dischi pubblicati da major fino al 1999-2000, quando la band si scioglie e Bobo inizia la sua carriera solista. Nel 2001, infatti, viene pubblicato Figli del nulla, un disco che esprime tutta la personalità di Bobo, seguito un anno dopo da Disperati intellettuali ubriaconi, prodotto e arrangiato da Stefano Bollani. Per la critica specializzata si tratta di un autentico successo. Molti giornali, fra i quali Il Corriere della Sera e La Repubblica, ne parlano con toni lodevoli ed è così che Bobo Rondelli vince, nel 2001, il Premio Ciampi per il miglior arrangiamento.

Negli anni successivi esce un best of degli Ottavo Padiglione e si dà alle colonne sonore di film quali Sud Side Stori di Roberta Torre di cui è il protagonista, e Andata e Ritorno di Alessandro Paci.

Seguirà un periodo di silenzio terminato nel 2009, anno della pubblicazione di Per Amor Del Cielo prodotto da Filippo Gatti, album che contiene nove brani caratterizzati dall’intimismo di una persona che ha fatto della riflessione uno stile di vita.

Risale a maggio 2009 anche il road-movie L’uomo che aveva picchiato la testa che il regista Paolo Virzì dedica a Bobo, che ne è attore protagonista, recentemente pubblicato in DVD da POPOLI DOC, la collana del Festival dei Popoli.

Dopo una lunga stagione concertistica tra teatri e piazze, nell’ottobre 2011 esce L’ora dell’ormai, che contiene dodici brani e una poesia del poeta meneghino Franco Loi.

Nel marzo 2013 Bobo registra A Famous Local Singer, album di respiro internazionale nato dall’incontro con la brass band l’Orchestrino, prodotto da Patrick Dillett (già a lavoro con David Byrne, They Might Be Giants, Soul Coughing, Lounge Lizards, Bebel Gilberto, Notorious B.I.G., Mariah Carey, Queen Latifah, Brian Eno, Angelique Kidjo), uscito in Italia a inizio giugno dello stesso anno per Ponderosa Music&Art. Il 2014 vede la consacrazione mediatica di Bobo con partecipazioni prestigiose a show televisivi e radiofonici, compresa un’intensa e incessabile attività live. Nel 2015 esce il disco “Come i Carnevali” per Picicca dischi e seguirà un lungo e continuo tour in italia e all’estero. Il labronico Bobo Rondelli cavalca l’onda del suo momento magico, che lo ha da poco portato ad esibirsi nella Grande Mela e in un’applauditissima performance sul palco del Premio Tenco, annuncia l’uscita di un album tributo a Piero Ciampi. Coronamento di una serie di spettacoli che Bobo sta portando a giro da un po’ di tempo dal nome “Ciampi ve lo faccio vedere io”, il giorno 19 dicembre questo nuovo lavoro uscirà come allegato al quotidiano il Tirreno e vedrà ufficialmente la luce a inizio 2016. Il disco è stato registrato live il 19 novembre scorso presso il Nuovo Teatro delle Commedie di Livorno all’interno del Premio Ciampi Città di Livorno 2015.

L’esibizione è stata aperta ad un ristretto numero di partecipanti, un concerto che rimarrà fissato nella memoria dei fan di Bobo e del mai dimenticato poeta cantautore conterraneo Piero Ciampi. Due vite divise dal tempo, che spesso trovano forti punti in comune, tanto che la critica si è frequentemente spesa in paragoni tra i due.

Anche Sky Arte HD, il primo canale televisivo italiano dedicato all’Arte in tutte le sue declinazioni e visibile ai canali 120 e 400 di Sky, ha voluto celebrare questo sodalizio partecipando per la prima al Film Festival di Trieste con il suo speciale “Piero Ciampi – Poeta, Anarchico, musicista”, che vede proprio Bobo Rondelli come protagonista, andato in onda a gennaio 2015 sul canale digitale.

Discografia

1993 Ottavo Padiglione
1995 Fuori posto
1999 Ondereggae
2001 Figlio del nulla
2002 Disperati intellettuali ubriaconi (prodotto e arrangiato da Stefano Bollani)
2003 Ultima follia / Best a bestia
2009 Per amor del cielo
2011 L’ora dell’ormai
2013 A Famous Local Singer
2015 Come i carnevali
2015 Ciampi ve lo faccio vedere io

Filmografia

1991 Un Paradiso senza biliardo di Carlo Barsotti
2000 Sud Side Stori di Roberta Torre
(sue alcune musiche della colonna sonora scritta con Pacifico)
2003 Andata e ritorno di Alessandro Paci (sua anche la colonna sonora)
2009 L’uomo che aveva picchiato la testa, docu-film di Paolo Virzì
2010 La prima cosa bella di Paolo Virzì
2012 L’innocenza di Clara di Toni D’Angelo

– – – –

L’intervista a Bobo Rondelli su La Repubblica di mercoledì 30 marzo 2016


// 4 febbraio 2016 // No Comments » // Archivio News

LE PROPOSTE GEOMUSIC PER IL 2016

Dopo gli impegni natalizi a base di Gospel, Geomusic continua la sua rotta tra i tanti generi musicali che ne hanno caratterizzato il lavoro in tutti questi anni. Come sempre, niente steccati e una visione a 360 gradi, con l’unico denominatore comune della musica di qualità.

BLAIR DUNLOP

Si parte a fine gennaio con BAP KENNEDY, che presentiamo in altra news. A fine febbraio torna invece BLAIR DUNLOP, ormai affermato songwriter d’oltremanica.

Marzo è il mese delle feste di Saint Patrick, e vi invitiamo fin d’ora a contattarci per i migliori gruppi di musica celtica, che stiamo selezionando tra i tanti nomi che già conosciamo e quelli nuovi che come sempre andremo a scoprire al celtic Connectins di Glasgow.

I prestigiosi TAKE THREE di JACQUI McSHEE arrivano a marzo, mentre saluteremo la primavera con la bellissima sorpresa delle danesi NORR, in arrivo ad aprile.

Le danesi NORR

Ancora musica celtica a fine maggio con gli irlandesi GOITSE e la band di MICHAEL McGOLDRICK.

– – – –

Per ogni vostra esigenza, non esitate a contattarci.

Infoline: 035 732005 – 348 466307

// 10 gennaio 2016 // No Comments » // Archivio News

DA “KILIMANGIARO” di RAI3… a TREVIGLIO

A dimostrazione della loro qualità e rinomanza internazionale, NYAC GOSPEL SINGERS, il coro che si esibisce a Treviglio il 29 dicembre, è stato ospite di RAI 3 nella puntata di domenica 27 dicembre della popolare trasmissione Kilimangiaro, nello spazio curato da Barbara Ronchi. Un motivo in più per non perdere il concerto!

– – – –

Il coro racchiude i migliori talenti del prestigioso Nyack College, una delle scuole americane più rinomate per l’educazione musicale classica e gospel, da dove sono usciti alcuni tra i cantanti gospel più bravi d’America. Il coro è formato da voci selezionate dal prof. Darryl Jordan, ed è diretto da Willana Mack, che, aldilà della sua illustre carriera concertistica, ha cantato nel film August Rush (La musica nel cuore), nominato per l’Oscar nel 2006. Nel 2015, Willana ha ricevuto il premio alla carriera nel corso delle celebrazioni per l’ottantesimo anniversario degli Academy Award.
Il coro Nyac Gospel Singers, che sta riscuotendo consensi ad ogni sua esibizione, sta portando in giro uno spettacolo unico nel suo genere, che mescola la musica indigena americana con la tradizione vocale italiana, riconosciuta e studiata in tutto il mondo.
L’ensemble è già stato in tour in Italia nel 2009, riscuotendo recensioni positive e grande affluenza di pubblico. La formazione che vedremo nel 2015 vede insieme nove elementi con la direzione di Williana Mack. Anche questa volta, i suoi componenti approfitteranno dell’occasione per studiare il canto italiano nelle nostre migliori istituzioni musicali

Formazione:
WILLANA EBONY MACK – direzione
UESHELLE NICOLE LEUNG – Soprano/Alto
STEPHANIE ALBERTA OPLACIO – Soprano/Alto
KALIA LIANOR BAPTISTE – Alto
LaTICIA SMITH – Soprano
CHRIS ASHLEY ANTHONY – Tenore
ROBERT MICHAEL AVILES – Tenore
EDWARD EARL CALLAHAN – Baritono, piano
NICOLE MICHELLE VEGA – Soprano

// 19 dicembre 2015 // No Comments » // Archivio News

ERIC BIBB Al GIARDINO DI LUGAGNANO (Vr)

Non perdetevi l’ultimo appuntamento del 2015 con Eric Bibb che vedrà protagonista ancora una volta come ospite specialissimo Fabrizio Poggi. I due si sono recentemente esibiti a Treviglio, Torino e Tolmezzo, esprimendo un’intesa e un’affiatamento che hanno favorevolmente impressionato i tanti appassionati abituati a vedere Bibb in compagnia di artisti internazionali. Il nostro Fabrizio è stato bravissimo nel condividere il palco con Eric, e ci auguriamo che i due si ritrovino al più presto anche a livello discografico!

ERIC BIBB
& special guest FABRIZIO POGGI

Venerdì 18 Dicembre 2015

LUGAGNANO di SONA (Vr)
Club Il Giardino – via Cao del Prà 82

ERIC BIBB e FABRIZIO POGGI a TREVIGLIO, 3 dicembre 2015. Foto di Mario Rota

– – – –

“Sono stato accolto come un vagabondo,

sono stato riverito come una star

dalla Albert Hall ai più scadenti bar

ho visto tutto – nel mio tempo”

– – – –


ERIC BIBB è tra i più importanti e accreditati interpreti della scena blues internazionale, una leggenda. Una performance di Eric Bibb è sempre un’esperienza che arricchisce, sia dal punto di vista musicale che da quello spirituale. Offrendo un folk blues infuso con abile destrezza e realizzato con grazia, Eric non ha problemi nel mettere insieme uno stile tradizionale americano “rootsy” con una sottile sensibilità contemporanea. Come ha ben scritto un critico: “Il canto di Eric e la versatilità della sua chitarra fondono una tale varietà di generi da farne un nuovo blues mondiale”. E un altro: “Eric ha una grande voce, è un performer eccellente e ha una notevole conoscenza delle radici della sua musica”. Gode di grande fama internazionale, valorizzata dai numerosi e importanti riconoscimenti ed è frequentemente in tour ovunque. Vanta una cospicua discografia che testimonia la sua creatività e vitalità.
Geomusic ha l’onore di rappresentarlo in Italia ed annunciare il suo prossimo tour agli inizi di dicembre. Nell’occasione, diversamente da quanto precedentemente annunciato, Eric  darà vita ad un progetto speciale e sarà accompagnato dal prestigioso armonicista italiano FABRIZIO POGGI, unico artista europeo nominato ai Blues Awards americani, per presentare i classici del Blues e il suo ultimo album “Lead Belly’s Gold”, omaggio al leggendario Huddie William Ledbetter, in arte Lead Belly.

– – – –

ERIC BIBB è rappresentato in Italia da Geomusic. Disponibile ad aprile ed estate 2016, sia per eventi singoli che per festival. Infoline: 035 732005 – 348 466307

// 29 novembre 2015 // No Comments » // Archivio News

BEPPE GAMBETTA e TONY McMANUS a GANDINO

Torna in Val Gandino (BG) il Festival Internazionale della Chitarra, che rinnova nella quarta edizione le proposte di alto livello che hanno segnato le precedenti. La rassegna della sei corde si tiene a Gandino, centro dell’omonima valle, ricco di storia e tradizioni, con tesori artistici e architettonici (su tutti la monumentale Basilica di S. Maria Assunta) e specialità da gustare, all’insegna dell’antico Mais Spinato,  protagonista ad Expo Milano 2015. Si tratta di un’antica varietà al centro di un progetto di valorizzazione, con produzioni d’eccellenza che allargano la filiera territoriale ad oltre trenta diversi prodotti unici e inimitabili, ideali per unire all’utile della musica il dilettevole del palato.

– – – –

I due appuntamenti organizzati per l’edizione 2015 rappresentano la volontà di continuare nel cammino intrapreso e, se pur ridotti nel numero, confermano un livello artistico e qualitativo di assoluta eccellenza. Basti ricordare che  RICCARDO ZAPPA è stato nominato, per ben cinque volte, “miglior chitarrista italiano” dai lettori della rivista specializzata Guitar Club, e rappresenta la sintesi migliore tra fingerpicking e nuove sonorità elettroacustiche. Di prima grandezza il duo che vede insieme il genovese BEPPE GAMBETTA e lo scozzese TONY McMANUS, due modi di suonare, due culture che si incontrano nel recente album  Round trip a partire dal retaggio dei due virtuosi strumentisti: la tradizione italiana di Gambetta e la celtica di McManus.

– – – –

Le due serate si terranno nella Sala della Biblioteca “Brignone”, nella scenografica piazza centrale gandinese. I concerti, organizzati da Geomusic e Pro Loco con il patrocinio del Comune di Gandino, saranno preceduti alle 18 da un incontro con gli artisti presso il vicino Infopoint di piazza Vittorio Veneto.

Possibilità di ristorazione presso il Ristorante Centrale (con prenotazione allo 035.727371) e “dopo-musica” con degustazione di specialità gastronomiche locali a base di Mais Spinato presso lo stesso Ristorante Centrale, a due passi dalla Sala.

– – – –

Riccardo Zappa

RICCARDO ZAPPA è considerato uno dei più importanti chitarristi acustici. Ha iniziato la sua attività nel 1977 pubblicando l’album Celestion, diventato un importante punto di riferimento per il moderno chitarrismo italiano. Da allora ad oggi ha editato 19 album (alcuni apparsi ai primi posti delle più accreditate classifiche di vendita) ed una autobiografia.

Ha collaborato con Eros Ramazzotti, Gino Paoli, Mina, Mia Martini, Fiorella Mannoia, Giorgio Gaber, Eugenio Finardi, Antonello Venditti; e sono stati ospiti dei suoi album alcuni tra i migliori sessionman, quali Tullio De Piscopo, Vince Tempera, Walter Calloni, Ellade Bandini, Rino e Marco Zurzolo, Ares Tavolazzi, Mark Harris, Julius Farmer, Lele Melotti e molti altri. Ha composto le musiche del film Piccoli fuochi di Peter Dal Monte, con Valeria Golino. E’ stato direttore della collana discografica Strumento, edita da DDD-BMG Ariola.

Secondo un referendum indetto fra i lettori di Guitar Club, Riccardo Zappa è risultato quale migliore chitarrista acustico italiano per cinque anni consecutivi, quindi dichiarato dalla Redazione non più votabile. Stesso risultato è apparso sulla rivista Chitarre.

BEPPE GAMBETTA

Beppe Gambetta

Sul filo dell’orizzonte come sfida e irresistibile richiamo, ha fatto del vagabondaggio un’arte, componendo il proprio personale mosaico di suoni e sapori partendo dalla tradizione italiana per aprirsi a quelle di tutto il mondo. Virtuoso dello stile “flatpicking” consacrato, ormai, a livello internazionale, Gambetta è oggi considerato dagli stessi maestri americani un loro pari, degno continuatore di una tradizione musicale sempre viva e in costante rinnovamento.

TONY McMANUS
Si è fatto conoscere in tutto il mondo come chitarrista di primo piano nella musica celtica. Nelle sue mani la complessa ornamentazione normalmente associata a violini e cornamuse viene accuratamente trasferita alla chitarra, preservando l’integrità e l’impatto emozionale di queste sonorità.

Tony McManus

Sul palco, in sala di registrazione o dietro un banco di regia, Tony McManus porta con sé un profondo rispetto per la musica tradizionale. Ovunque lo porti il suo viaggio, possiamo stare sicuri che si tratterà di un percorso di crescita e passione.

// 16 ottobre 2015 // No Comments » // Archivio News

ELLIOTT MURPHY a FOLKEST con OLIVIER DURAND

ELLIOTT MURPHY e OLIVIER DURAND protagonisti di primo piano a Folkest, la rassegna musicale del nord est attiva da quasi trent’anni.

I due saranno in concerto a Gemona del Friuli mercoledì 8 luglio, alle ore 21.15 presso il Parco di via Dante.

// 7 luglio 2015 // No Comments » // Archivio News

Scozia e Irlanda allo Spirito del Pianeta

Dal 29 maggio al 15 giugno si svolge a Chiuduno, in provincia di Bergamo, la quindicesima edizione dello Spirito del Pianeta, “Festival di gruppi tribali e indigeni dal mondo”.

Non potevano mancare le proposte Geomusic, che continua la collaborazione con la sempre più popolare rassegna in due date a ingresso gratuito: il 30 maggio con FINLAY McDONALD e CHRIS STOUT dalla Scozia e il primo giugno con gli irlandesi KILA. Due serate da non perdere per due nomi di assoluto prestigio.

– – – –

Dal loro primo incontro a Glasgow nel Duemila, il piper Finlay MacDonald e il violinista delle Shetland Chris Stout condividono una musicalità moderna, legata però alle origini della musica popolare scozzese, che li ha portati a esibirsi sui palchi di tutto il mondo. Due personalità che si confrontano nella comune passione per un suono intenso ed espressivo, dando vita a esibizioni cariche di virtuosismo e grande affiatamento sonoro e culturale. Con loro la chitarrista Jenn Butterworth e il tastierista Hamish Napier.

– – – –

Finlay MacDonald & Chris Stout

I Kila sono sicuramente una delle band più interessanti della scena irlandese, tesa a includere elementi di world music su di un tappeto sonoro tradizionale. I sette componenti vantano esperienze diverse, anche di musica da strada, e ciò si avverte dal loro approccio sonoro. La band ha alle spalle un numero incredibile di esibizioni, dimensione nella quale meglio si esprime, anche a fianco di grandi della world music come Peter Gabriel. E Bono Vox degli U2: “I Kila sono straordinari!”.

Kila

Infoline: 035/73.20.05

Spirito del Pianeta

// 4 aprile 2015 // No Comments » // Archivio News

VITTORIO NOCENZI in concerto ad Assisi in ricordo di SERGIO PIAZZOLI

Domenica 29 marzo, concerto per piano solo di Vittorio Nocenzi al Teatro Lyrick di Assisi, dedicato a Sergio Piazzoli, indimenticabile animatore culturale delle migliori stagioni della musica in Umbria e dintorni. Un carissimo amico (scomparso l’estate scorsa e al cui nome è stata dedicata una fondazione) che abbiamo conosciuto nel lontano 1988, a Umbertide in occasione del tour di Daevid Allen. Un’amicizia che è andata srotolandosi negli anni lasciandoci sgomenti per la sua improvvisa dipartita. Ricordiamo il suo sorriso, l’umiltà con cui sapeva mettere in piedi grandi e piccoli eventi, un vero signore che metteva chiunque a proprio agio. L’ultima volta che ci siamo visti era il compleanno di Kevin McKenzie, della band di Finlay MacDonald che aveva suonato dalle sue parti. Sergio era arrivato con una bella bottiglia di spumante e una ancor più bella compagnia, sorridente come sempre, e chi l’ha mai visto arrabbiato? Ciao Sergio, è stato bello averti incontrato.

Sergio Piazzoli

// 26 marzo 2015 // No Comments » // Archivio News

STEVE WYNN: il “solo electric tour” italiano

Le date del tour di STEVE WYNN a marzo!!!
18/3 SAVONA Raindogs Club
19/3 LUGAGNANO di SONA (Vr) Club Il Giardino
20/3 TRIESTE “Trieste is Rock” festival
21/3 TORINO Folk Club
22/3 MEZZAGO Bloom (ore 19.00!)

– – – –

Dopo anni di conoscenza reciproca e lavoro comune, STEVE WYNN entra ufficialmente a far parte del roster di Geomusic. Queste le sue parole, che ci fanno davvero molto piacere: “Sono orgoglioso di far parte della famiglia e ansioso di tornare a suonare in Italia, già dalla prossima primavera.”

– – – –

In oltre venticinque anni, Wynn ha pubblicato almeno altrettanti dischi, con più di trecento cover registrate delle sue canzoni. Ha suonato in oltre duemila concerti in più di venticinque paesi. Le sue canzoni sono state incise o suonate dal vivo da REM, Luna, Concrete Blonde, Black Crowes, Yo La Tengo e Eleventh Dream Day, solo per fare qualche nome; la sua That’s Why I Wear Black è stata prima nella classifica dei singoli nel 1993 in Norvegia dove apriva l’album di debutto dei Somebody’s Darling. Ne parlano spesso importanti giornali come Rolling Stone, Mojo, Uncut, Entertainment Weekly, People, Los Angeles Times, New York Times e innumerevoli pubblicazioni di tutto il mondo.

– – – –

STEVE WYNN è rappresentato in Italia da Geomusic. Disponibile per concerti e festival.
Infoline: 035 732005 – 348 466307

// 10 dicembre 2014 // No Comments » // Archivio News

IN FONDO ALL ANIMA 2014 Danilo Sacco a Nembro

La rassegna IN FONDO ALL’ANIMA continua nel segno della musica d’Oltre Oceano e di quella cantautorale italiana.
In programma:

22 novembre : dal Texas CARRIE RODRIGUEZ nell’auditorium di Palazzo Pezzoli a Leffe, nel centro storico
ore 21 – 12 euro
– – – –
5 dicembre : la leggendaria voce delle Orme, ALDO TAGLIAPIETRA, in un concerto acustico in trio che propone le sue composizioni più recenti e i classici delle Orme.
al Teatro Civico di Dalmine
ore 21 – 15 euro
– – – –
11 dicembre : concerto imperdibile che vede protagonista l’ex voce dei Nomadi DANILO SACCO, in trio. Nell’occasione interpreta brani tratti dai due dischi solistici, ma promette momenti di grandi emozioni interpretando le sue prime composizioni, brani che lo hanno rivelato agli inizi con una mitica band che risponde al nome di Comitiva Brambilla.
Il concerto di Danilo Sacco all’Auditorium Modernissimo di Nembro, con inizio alle 21 e ingresso a 15 euro
– – – –
Si consiglia la prenotazione per il concerto di CARRIE RODRIGUEZ, considerata la ridotta capienza del pretsigioso auditorium leffese. Facoltativa per gli altri.
La prenotazione viene effettuata inviando una mail a info@geomusic.it o un SMS al 348 4466307 in dicando nome, nr. biglietti ed un recapito telefonico. Non ha nessun aggravio sul costod el biglietto, che potrà essere ritirato e pagato alla cassa del concerto la sera stessa.

– – – –

Nel rumore di un mondo che cresce confusamente, c’è bisogno di musica che ne ricerchi una possibile armonia, ma anche di parole per fermarsi un attimo e cercare di capire quello che sta succedendo, o semplicemente per riprendere fiato prima di rituffarsi nei ritmi quotidiani.

Per questo abbiamo voluto dare alla rassegna il titolo In fondo all’anima, perché è lì che possiamo ritrovare noi stessi e insieme ai protagonisti conoscere nuovi percorsi, grazie alle liriche e ai suoni di artisti di tutto il mondo. Pur nel susseguirsi di varie mode sonore, la proposta dei cantautori ha sempre mantenuto una posizione di rilievo nel panorama musicale, proprio perché non si spegnerà mai la voglia di condividere emozioni, pensieri e parole. Dall’Italia avremo Michele Gazich, ospite dell’americana Mary Gauthier, che presenta il suo ultimo album Trouble & Love; Danilo Sacco, l’ex cantante dei Nomadi ora ritornato ad una dimensione propria col nuovo disco Minoranza rumorosa; Aldo Tagliapietra, voce e chitarra della storica formazione pop Le Orme; Daniele Ronda, il cantore del Po, in una combinazione unplugged ed infine Cristina Donà, che presenterà il nuovo album Così vicini. Anche un cantautore bergamasco dal nome d’arte Cato, testimonierà la vitalità artistica della scena locale.
Dal Regno Unito la freschezza e la modernità del giovanissimo Blair Dunlop (anche lui presenta un nuovo lavoro: House of Jacks), dagli Stati Uniti la versatilità acustica di Carrie Rodriguez, stella del nuovo folk d’oltreoceano.
I concerti sono programmati in diverse località della provincia di Bergamo, luoghi scelti con particolare attenzione in perfetta sintonia con le musiche e le parole dei vari protagonisti. In alcuni casi saranno accompagnati da degustazioni di prodotti locali, per coniugare al meglio la promozione del territorio e delle sue risorse.
La rassegna, giunta alla terza edizione, è organizzata da Geomusic, che ne cura anche la direzione artistica, con la collaborazione di alcuni enti locali, nella figura degli Assessorati alla Cultura, ed il patrocinio di altri. Si ringraziano dunque:
Comuni di Brignano Gera d’Adda, Pagazzano, Leffe, Dalmine, Nembro; l’Associazione Circolo Fratellanza di Casnigo, la Comunità del Mais di Gandino, il Gruppo Civiltà Contadina di Pagazzano; Promoserio, le Cinque Terre della Valgandino e tutti coloro che in qualche modo hanno dato il proprio contributo per la realizzazione della rassegna.
– – – –

PROGRAMMA
– – – –

Giovedì 23/10/2014 – ore 21 / 12 €
CASNIGO(Bg)/Teatro Circolo Fratellanza
MARY GAUTHIER
“Trouble & Love”
featuring MICHELE GAZICH(Usa/I)
Opening act: BEN GLOVER(Irl)
A seguire degustazione di specialità con mais spinato
Organizzato con la collaborazione dell’Associazione Circolo Fratellanza e della Comunità del Mais di Gandino
MARY GAUTHIER
Nata a New Orleans, ha aperto un ristorante Cajun a Boston e a trent’anni ha iniziato a scrivere canzoni. Mary Gauthier non è un certo un personaggio “costruito”. Ciò che canta (e che scrive personalmente), è vita vissuta. Se si può azzardare un paragone, le sue atmosfere sonore somigliano tanto a quelle di Nick Cave, per via dell’essenzialità delle tessiture. Nel suo stile inconfondibile si riconoscono echi di folk, country, bluegrass, gospel ma ciò che la caratterizza di più è la sua voce, profonda, intensa, bluesy. Perennemente in tour ha avuto tre nomination ai Glama Awards (Gay and Lesbian American Music Awards), e Mercy Now (disco del 2005) è stato nella Top 10 dei migliori album in importanti riviste tra cui New York Times, Los Angeles Times, Daily News e Billboard. Un concerto imperdibile di un personaggio che ha fatto della musica la sua “terra promessa”, una fotografia ispirata dell’America dei “Beautiful losers”.

Mary Gauthier & Michele Gazich

MICHELE GAZICH è musicista, produttore artistico, autore, compositore.
Grazie ad uno stile personale e decisamente innovativo sul suo strumento principale, il violino, che rende il suo suono immediatamente riconoscibile, Gazich, dopo numerose collaborazioni con artisti italiani, si è fatto apprezzare anche fuori dal nostro paese, con significativi e ripetuti tour in USA ed Europa, a partire dagli anni Novanta, con formazioni sinfoniche classiche e contemporaneamente legando il suo lavoro al mondo dei singer-songwriters: da Michelle Shocked a Mary Gauthier, da Eric Andersen a Mark Olson.

BEN GLOVER Una vita divisa a metà tra l’Irlanda del Nord e Nashville, dove ha aperto i concerti di Vince Gill, Buddy Miller e Tift Merritt tra i tanti. Ha scelto di operare in un campo affollato e soprattutto ben agguerrito, tanto è vero che i primi paragoni, da Dylan fino all’immancabile Ryan Adams, sono fioccati generosi. Ma Ben Glover possiede canzoni e portamento per trovare la sua strada.

– – – –

Ben Glover

Venerdì 24/10/2014 – Ore 21 /15 €
BRIGNANO GERA D’ADDA(Bg)/Palazzo Visconti-Sala del Trono
CRISTINA DONA’ “Così Vicini” acoustic

Organizzato con la collaborazione del Comune di Brignano Gera D’Adda
CRISTINA DONÀ
Il lungo e felice percorso artistico che fa di Cristina Donà una delle voci più originali della scena musicale italiana, inizia nei primi anni novanta. Cristina, che ha contribuito a definire una nuova stagione del rock di matrice mediterranea, è una delle poche artiste italiane capaci di “rivaleggiare” con le grandi colleghe che all’estero hanno reinventato il modello di interprete e autrice. Sempre in grado di rinnovarsi, la Donà è divenuta prima punto di riferimento, poi figura ispiratrice per le nuove generazioni di musicisti italiani.
Dopo un lungo periodo di lavoro e di esplorazione introspettiva, Cristina riemerge nell’autunno del 2014 pubblicando “Così vicini”. Il nuovo album vede la luce a quasi quattro anni di distanza dal precedente, ed è composto da dieci nuove canzoni scritte insieme a Saverio Lanza che, come per il precedente “Torno a casa a piedi”, ne firma anche la produzione artistica.

– – – –

Giovedì 30/10/2014 – 0re 21 / 12 €
CASNIGO(Bg)/Teatro Circolo Fratellanza
DANIELE RONDA

A seguire degustazione di specialità con mais spinato
Organizzato con la collaborazione dell’Associazione Circolo Fratellanza e della Comunità del Mais di Gandino
DANIELE RONDA

Daniele Ronda

Daniele Ronda è un cantautore piacentino, oggi riconosciuto come una delle voci più autorevoli della scena folk italiana. Lo stile di Ronda viene comunemente chiamato “folk”, con un termine che può benissimo essere tradotto nel nostro con “popolare”, proprio per indicare che quei ritmi, quelle strumentazioni e quell’intenzione artistica vengono dal posto in cui si vive e dal popolo che lo abita. Ronda rappresenta l’Emilia, lo stile popolare che sa di enormi distese pianeggianti, “tra la via Emilia e il West” come direbbe Guccini. L’anima piacentina e certe atmosfere festanti, restituiscono bene l’ottima cura formale delle melodie, spesso coinvolgenti.

– – – –

Domenica 9/11/2014 – ore 17 / 10 €
PAGAZZANO(Bg)/Castello Visconteo – Sala del Torchio
BLAIR DUNLOP(Uk)
Dalle 14 alle 16 : visite guidate al castello
Ore 16 : degustazione prodotti locali

Organizzato con la collaborazione del Comune e Gruppo Civiltà Contadina di Pagazzano
BLAIR DUNLOP
Nonostante la giovane età, Blair Dunlop si è giù guadagnato un posto nella storia della musica acustica britannica, tanto da guadagnarsi nel 2013 l’Horizon Award ai BBC Radio 2 Folk Awards. Il nuovo album House of Jacks, uscito nel maggio del 2014, è molto più di una promessa: una raccolta di canzoni meravigliosamente cesellate influenzate, ma non confinate, dalle sue radici folk.

Blair Dunlop

Dove il precedente Blight & Blossom era deliberatamente leggero nella sua produzione, in House of Jacks lo stile chitarristico peculiare di Blair si arricchisce di una più ampia tavolozza strumentale per creare un suono più contemporaneo e dare vita a un disco veramente speciale.

– – – –

Sabato 22/11/2014
LEFFE(Bg)/Auditorium Palazzo Pezzoli – ore 21 /12 €
CARRIE RODRIGUEZ (Usa) Premio TENCO 2011

A seguire degustazione di specialità con mais spinato
Organizzato con la collaborazione del Comune di Leffe/Assessorato alla Cultura e della Comunità del Mais di Gandino
CARRIE RODRIGUEZ
La texana Carrie Rodriguez è una delle stelle del nuovo folk americano. La critica l’ha paragonata a Norah Jones e Lucinda Williams e in Italia il Club Tenco, da sempre sensibile alle nuove promesse della canzone d’autore, l’ha fortemente voluta come guest internazionale sul palco del Teatro Ariston l’11 novembre del 2011.

Carrie Rodriguez basa il suo stile e la sua musica su una solida capacità tecnica di strumentista, affinata negli anni di tour: il violino, in primis, il mandolino e la chitarra tenore. A questo aggiunge la sua voce sicura e corposa e una scrittura pungente e sempre alla ricerca di nuove atmosfere, come dimostra Give Me All You Got, il suo album più personale e autobiografico.

– – – –

Venerdì 5/12/2014 – ore 21/15 €
DALMINE(Bg)/Teatro Civico
ALDO TAGLIAPIETRA la voce storica delle Orme

Organizzato con la collaborazione del Comune di Dalmine/Assessorato alla Cultura

ALDO TAGLIAPIETRA
L’attività artistica comincia nel 1965, quando entra a far parte del gruppo musicale che vede la luce in quell’anno e che sarebbe diventato noto con il nome Le Orme. Aldo si fa apprezzare subito come cantante e proprio il suo falsetto diventerà il forte elemento di continuità e di riconoscimento del gruppo. Oltre che la voce è presto anche il bassista e l’autore di gran parte delle canzoni di maggior successo.
Nella pietra e nel vento, il suo primo disco di canzoni inedite scritto dopo l‘uscita dalle Orme, esce a gennaio 2012 e si inserisce nella tradizione della sua tipica vena melodica di cantautore prog. A febbraio accompagna a Sanremo Adriano Celentano che lo ha chiamato, come precedentemente avevano fatto anche i Pooh, a suonare per lui il Sitar.

Aldo Tagliapietra

Trovati nuovi stimoli, nuove sensazioni e soprattutto una rifiorita vena artistica, nel corso del 2012 compone anche un concept inedito dal titolo L’Angelo Rinchiuso, scritto in occasione del 40° anniversario dell’album più famoso delle Orme divenuto un capolavoro della storia del prog italiano Felona Sorona del 1973. Questo suo ultimo lavoro, una suite prog è uscito in tutti i negozi il 10 settembre 2013.

– – – –

Giovedì 11/12/2014
NEMBRO(Bg)/Auditorium Modernissimo – ore 21 / 15 €
DANILO SACCO

In apertura: ENZO GENTILE presenta il suo libro Dizionario del Pop-Rock 2015
Organizzato con la collaborazione del Comune di Nembro/Assessorato alla Cultura
DANILO SACCO

Danilo Sacco

Appassionato di John Mellencamp, Tom Petty and The Heartbreakers e Joe Jackson, ha una predilezione esclusiva per Peter Gabriel. Dopo aver militato in alcune band musicali, nel 1993, entra a far parte dello storico gruppo dei Nomadi, al posto del fondatore e carismatico cantante scomparso Augusto Daolio.
Esce nel 2012 il disco solista Un Altro Me, che Danilo porta in giro incessantemente con ottimi riscontri. Dopo il tour teatrale e il nuovo singolo-videoclip Non Ho Che Te, esce anche il libro Come Polvere Nel Vento (Rizzoli) in cui racconta la sua storia.
Il 6 giugno  2014 esce il nuovo album Minoranza Rumorosa, anticipato dall’omonimo singolo e videoclip.

CATO
Nelle sue canzoni Cato mescola pop, rock, blues, funk e soul. Il primo ep, ancora in trio, è del 2010, si intitola Oceano di sogni e dà la possibilità a Cato di intraprendere un’intensa attività live che non avrà mai un attimo di sosta fino ad oggi. Nel 2012 è la volta del singolo Princess che lo porta (voce e chitarra), con Andrea Castelli alla batteria e Diego Bernardi al basso a suonare anche in Svizzera. A metà 2014 esce il primo disco sulla lunga distanza intitolato semplicemente “Cato” e accompagnato dal videoclip “Accendimi” realizzato da Alessandra Beltrame.

Il concerto sarà preceduto dalla presentazione del libro Il Dizionario del Pop-Rock 2015 (Zanichelli)  di ENZO GENTILE e ALBERTO TONTI. I dischi e gli artisti che hanno fatto la colonna sonora della nostra vita a 60 anni dall’inizio del rock, quando Bill Haley & his Comets eseguirono per la prima volta “Rock Around the Clock”. Sarà presente Enzo Gentile.

– – – –
INFO e BOOKING:
info@geomusic.it
Via Provinciale,24 24024 GANDINO Bg Tel/fax. +39 035 732005 – cell. +39 348 4466307

– – – –

// 29 settembre 2014 // No Comments » // Archivio News

ANDAR PER MUSICA n. 30, il programma 2014

Hevia

ANDAR PER MUSICA COMPIE TRENT’ANNI

La Rassegna Internazionale di Folk Contemporaneo a Bergamo e provincia giunge alla trentesima edizione e gira la boa del terzo decennio confermando una visione musicale aperta a tutto il mondo e a tutte le forme di espressione sonora.

Le note problematiche che costringono le amministrazioni a tagli sempre più significativi (e i recenti rinnovi in molti consigli comunali), hanno inevitabilmente portato a una riduzione, in termini quantitativi, del cartellone, che mantiene comunque, col sostegno della Provincia di Bergamo, l’impegno di sempre: portare nei paesi e nelle valli bergamasche il meglio della musica mondiale, tenendo alta la qualità e dando il benvenuto a ogni forma espressiva, dal rock al folk, dalla canzone d’autore alla ethno. Il tutto coniugato con la tradizionale ospitalità orobica e con la presentazione di eccellenze del territorio quali i vini di Almenno e il grano spigato di Gandino. Un’edizione dunque di transizione, a conferma della voglia di tenere viva una proposta che sicuramente troverà quanto prima nuova forza e ulteriori energie, a partire già dal prossimo autunno.

Per festeggiare l’importante ricorrenza, sarà HEVIA ad aprire le danze. Il famoso gaitero asturiano suonerà col suo trio al castello visconteo di Pagazzano venerdì 18 luglio (ingresso 15 euro).

Si passa al miglior rock d’autore con l’esibizione della star statunitense ELLIOTT MURPHY che, accompagnato dal fido Olivier Durand, sarà a Bergamo il 25 dello stesso mese (ingresso libero, al Green Village/Outdoor Expo Culture).

Elliott Murphy

Lunedì 28, nell’incantevole borgo di Almenno San Salvatore, è la volta di un altro grandissimo personaggio del folk acustico inglese: JOHN RENBOURN, ospite dell’azienda vitivinicola Lurani Cernuschi (ingresso 15 euro) ove sarà possibile degustarne gli ottimi vini nel chiostro che affianca l’antica chiesa compresa nella proprietà.

John Renbourn

Giovedì 17 agosto, a Gandino, ospiti d’onore della rassegna HOSOO TRANSMONGOLIA, quartetto mongolo che incanta e affascina con i suoni senza tempo degli strumenti ad arco tipici di quei luoghi e voci di rara altezza e profondità. Due le esibizioni di Hosoo e compagni: alle ore 16 alla Chiesa di Valpiana, località montana nei dintorni del capoluogo della valle, e alle 21 nel centro storico (ingresso libero). Nell’occasione sarà possibile conoscere la storia del grano spigato di Gandino e assaggiarne i prodotti.

Hosoo Transmongolia

– – – –

I concerti iniziano alle ore 21.

www.geomusic.it pagina Facebook Geomusic il suono della terra.

Infoline: 035 732005 – 348 4466307

// 12 luglio 2014 // No Comments » // Archivio News

BLAIR DUNLOP in Italia per presentare il nuovo album House of Jacks

Il secondo album del cantantautore britannico, che fa seguito a Blight & Blossom uscito nel 2012 e considerato tra i migliori album folk dell’anno, conferma Blair come artista di primo piano, insignito dell’Horizon Award ai BBC Radio 2 Folk Awards del 2013. House of Jacks, in uscita a maggio 2014 per Rooksmere Records, è molto più di una promessa: una raccolta di canzoni meravigliosamente cesellate influenzate, ma non confinate, dalle sue radici folk. Dove Blight & Blossom era deliberatamente leggero nella sua produzione, in House of Jacks lo stile chitarristico peculiare di Blair si arricchisce di una più ampia tavolozza strumentale per creare un suono più contemporaneo e un disco veramente speciale.

www.blairdunlop.com

– – – –

Blair Dunlop è rappresentato in Italia da Geomusic. Disponibile per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 1 giugno 2014 // No Comments » // Archivio News

HEVIA PORTA IN ITALIA IL SOFFIO DELLA CORNAMUSA ASTURIANA

Con oltre 2 milioni e mezzo di CD venduti, JOSE ANGEL HEVIA rappresenta uno straordinario fenomeno musicale che ha rivitalizzato la scena del folk e della world music  internazionale.

Originario delle Asturie, nel Nord della Spagna, si è avvicinato ancor giovanissimo alla cornamusa e ha seguito studi di musica tradizionale fino ad arrivare alle prime esibizioni con gruppi folk. In seguito, ha iniziato una carriera solistica accompagnandosi con la sorella Maria José ai tamburini, come nella migliore tradizione della sua Terra. Nel frattempo inizia a insegnare e forma una banda di cornamuse con i suoi allievi, contribuendo notevolmente a render popolare lo strumento tra i giovani.

La svolta decisiva avviene qualche anno più tardi, quando con Alberto Arias, un suo allievo programmatore di computer, crea una sorta di scala di plastica coi pulsanti di una slot machine. Un prototipo che diventerà poi la midi-bagpipes, che finirà per divenire il simbolo e l’indispensabile compagno di viaggio del musicista sui palchi di tutto il mondo.

Nel 1997, José Angel registra il primo album Tierra de Nadie, che è il suo primo successo sia a livello nazionale che oltreconfine. Il disco, supportato da un tour mondiale, viene infatti pubblicato in più di quaranta paesi, in molti dei quali raggiungerà i primi posti nelle classifiche di vendita. Più di due milioni le copie vendute, e molti i dischi d’oro e di platino collezionati in paesi tanto diversi come Italia, Ungheria, Nuova Zelanda, Belgio, Danimarca e Portogallo.

Nel 2000 esce il secondo album Al Otro Lado – Al otru llau che ne rinnova i successi, con altre tournée in luoghi vecchi e nuovi. L’anno seguente vede il realizzarsi del suo sogno con l’inaugurazione di una fabbrica di strumenti a Guadarrama, che lo vede dividersi tra l’attività di manager per questa impresa e quella di musicista.

Nel 2003 viene pubblicato Étnico ma non troppo, che conferma Hevia figura di caratura internazionale, che rivoluziona la musica popolare con la sua cornamusa midi, inserita in situazioni sonore prima inimmaginabili.

Il 2007 vede l’uscita dell’atteso album Obsessión, che contiene, tra l’altro, la colonna sonora di Luz de domingo del regista premio Oscar José Luis Garci. Girato nelle Asturie e ispirato dalla storia di Ramón Pérez de Ayala, il film ha come interprete principale Alfredo Landa, e lo stesso Hevia vi appare in una piccola parte. Hevia è ormai tra imusicisti spagnoli nell’ultimo decennio maggiormente insigniti di premi di valore, quali Ondas (1999), Sensational Musical Artist ai Premios Amigo (1999), Multiplatinum Award a Bruxelles (2000), Best Album of Traditional Music (2001), Die Goldene Stimmgabel per il miglior brano strumentale con Busindre Reel (Francoforte 2001) e Medaglia del Principato delle Asturie per la diffusione della cultura asturiana nel mondo (2003).

Obsessión segna un passo avanti nel percorso musicale di Hevia, capolavoro di fusione sonora ispirato dalle tradizioni popolari, ma che sa nel contempo guardare al futuro mediante l’uso delle nuove tecnologie. Sorprendente garanzia di musica di qualità!

Di successo in successo continua una fervida attività concertistica esibendosi sia con una formazione elettrica che in trio “acustico”, combinazioni che vedono sempre le sue sonorità e i suoi strumenti al centro della scena. Nel periodo natalizio ha allestito anche un progetto ad hoc, con l’esecuzioni di brani ispirati alla tradizione natalizia dei luoghi d’origine.

HEVIA è molto popolare anche in Italia, terra che ama particolarmente e nella quale ritorna sempre con grande piacere ed entusiasmo.

Disponibile nelle due combinazioni.

Discografia:

–      Tierra de Naide (No Man’s Land), 1998

–      Al Otro Lado/Al otru llau (The Other Side), 2001

–      Étnico ma non troppo, 2003

–      Obsessión, 2007
– – – –

Disponibile per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 28 maggio 2014 // No Comments » // Archivio News

NIKOLA PAROV TORNA IN ITALIA COL SUO QUARTETTO

Torna in Italia NIKOLA PAROV, figura di primo piano della world music e della tradizione musicale ungherese. Col suo quartetto si è aggiudicato due volte il premio ungherese quale miglior produzione world music. La cantante AGNES HERCZKU è notissima in Ungheria dove partecipa ad altri progetti musicali e programmi televisivi.

Come ci ha abituato Nikola (che abbiamo visto tante volte in Italia con la sua esuberante spettacolarità), anche questo quartetto si muove incurante dei confini geografici e sonori: tra tradizione e contemporaneità, con strumenti vecchi e nuovi, sempre sulla cresta dell’onda.

NIKOLA PAROV QUARTET

AGNES HERCZKU – voce

SANDOR FÖDŐ – percussioni, piano, tastiere

LASZLO HALASZ – fisarmonica

NIKOLA PAROV – bouzouki, chitarra, kaval, flauti, gayda, nickelarpa

– – – –

Il quartetto di Nikola Parov, rappresentato in Italia da Geomusic, sarà in Italia la prossima estate.

Disponibile per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 20 maggio 2014 // No Comments » // Archivio News

TORNANO LE SHINE, nuovo disco e tour per il trio scozzese di arpe e voce

Dopo dieci anni, in cui le musiciste sono state impegnate in altri progetti, torna il trio di arpe e voce Shine! L’album Sugarcane (del 2002) è stato ristampato da Proper Music il 19 maggio, con party di lancio al Coda Music, in programma al The Mound di Edinburgo il 21 maggio alle 5.15 del pomeriggio. Le tre signore vi invitano a raggiungerle garantendo la presenza di buon vino e specialità scozzesi.
Dopo l’esibizione al Celtic Connections in gennaio e la fantastica risposta del pubblico, le tre musiciste dichiarano la propria impazienza nel veder realizzare nuovi progetti e concerti insieme.
“Giusto il tempo per un caldo saluto di rientro per la reunion delle Shine, il triumvirato di voci e arpe composto da Mary Macmaster, Corrina Hewat e Alyth McCormack, dopo l’interruzione di dieci anni in cui non sono apparse sulle scene in questa formazione, ed ecco riapparire la loro magia, fatta di straordinarie armonie in un mix di canti gaelici, cover di brani contemporanei e materiale originale, alternando brani in profondità con intermezzi di sfavillante leggerezza.”
**** The Scotsman, 20 gennaio 2014.
– – – –

SHINE sono rappresentate in Italia da Geomusic.
Disponibili per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 19 maggio 2014 // No Comments » // Archivio News

Gran successo per MILLE ANNI ANCORA, il tributo a De Andre al Donizetti di Bergamo

Grandissimo successo dei “MILLE ANNI ANCORA” martedì 15 aprile al Teatro Donizetti di Bergamo. Un “tutto esaurito” che è uno stimolo fondamentale a continuare una programmazione a favore della diffusione della buona Musica.
Ci scusiamo con quanti rimasti fuori dalle porte e non hanno potuto vivere le emozioni che gli Artisti hanno saputo regalarci. Grazie a loro Fabrizio De André è rivissuto per una sera sul palco del prestigioso Donizetti, proponendoci un viaggio attraverso i suoi più grandi successi. E che dire della presenza di MAURO PAGANI ed EUGENIO FINARDI? Semplicemente eccezionali e, per chi ha avuto il piacere di stare dietro le quinte, disponibili e collaborativi oltre misura; vere “star” con un cuore grande. Che emozione scoprirli tali!

L’evento, parte integrale del progetto Sorella Terra, è una  produzione di Geomusic e si avvale della direzione artistica di Giorgio Cordini.

Ringraziamo la stampa per il sostegno e la direzione del teatro per la grande collaborazione alla buona riuscita dell’iniziativa.

In perfetta sintonia con il progetto di Sorella Terra, il Ristorante Centrale di Gandino ha gestito il catering e la cena agli artisti servendo specialità gastronomiche locali a base di mais spinato di Gandino.

I primi scatti della serata sono già in Photogallery1 (foto di Giovanni Brembilla) e Photogallery2 (foto di Mario Rota)

– – – –

Geomusic conferma la disponibilità dello spettacolo per eventuali altre serate, anche in forme diverse di cui si può benissimo discutere. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 16 aprile 2014 // No Comments » // Archivio News

TONY McMANUS in Italia presenta il nuovo CD

TONY McMANUS in concerto:
sabato 3 maggio
NEMBRO (Bg) – Auditorium Modernissimo
Ore 21:00 – 10 euro

lunedì 5 maggio
TORINO – Folk Club
Ore 21:00 – 15 euro

– – – –

Tony McManus – Mysterious Boundaries
Greentrax Records luglio 2013

Tony McManus è musicista di grande talento, da tempo considerato uno dei più innovativi chitarristi della scena musicale trad/contemporanea/Celtica/Americana, con numerosi concerti e tournée coi grandi nomi di questi generi dal Nord America a ogni parte del mondo. Ora Tony ha aggiunto un altro stile al già variegato repertorio, registrando un album che lo avvicina al mondo della musica classica. A suo agio come sempre, il CD apporterà un mucchio di nuovi fans al suo già massiccio seguito.
In poco più di dieci anni, Tony McManus si è fatto riconoscere in tutto il mondo come chitarrista principale della musica celtica. Sin dalla prima infanzia la sua doppia ossessione di musica tradizionale e chitarra acustica hanno lavorato unite per dare vita a un approccio originale all’antica arte. Nelle sua mani le complesse ornamentazioni normalmente associate con violini e cornamuse sanno trasferirsi accuratamente nella chitarra in un modo che preserva l’integrità e l’impatto emozionale del suono.
In un periodo di tempo relativamente breve, la musica di Tony ha saputo ritagliarsi un nuovo ruolo nella musica celtica, che ha saputo rappresentare nel mondo della chitarra, con regolari apparizioni a specifici eventi legati allo strumento dove solo qualche anno prima jigs e reels restavano perfetti sconosciuti. Ora è annualmente invitato al Chet Atkins Festival di Nashville, ed è stato ai festival chitarristici di: Soave e Pescantina in Italia; Frankston, Australia; Issoudun, Francia; Kirkmichael, Scozia; Bath e Kent, Inghilterra; Bochum e Osnabruck, Germania; ha insegnato più volte ai Steve Kaufman’s Acoustic Kamps di Maryville, Tennessee. È recentemente apparso al famoso Ryman Auditorium di Nashville nella All Star Guitar Night, cui partecipavano Steve Morse, Bryan Sutton, Muriel Anderson, Béla Fleck e Victor Wooten – oltre a dividere il palco col leggendario Les Paul. Giusto per fare qualche nome!
Oggi il lavoro dal vivo di Tony va dalle intimistiche performance soliste ai vari duo con personaggi come Alain Genty, Bruce Molsky e Alasdair Fraser al quartetto Men Of Steel. Collabora entusiasta sia come leader che accompagnatore con, tra gli altri: Phil Cunningham, Mairi MacInnes, Liam O’Flynn, Alison Brown, Natalie MacMaster, Xosé Manuel Budiño e Andy Irvine. È anche molto richiesto come musicista di studio, avendo contribuito a una sessantina di dischi, e negli anni più vicini a noi ha cominciato a lavorare come produttore.
Dopo aver ascoltato Mike Marshall suonare al mandolino il Preludio in Mi maggiore di Bach, come se fosse stato scritto per quello strumento, Tony ha cominciato un viaggio che lo sfida ad affrontare la musica che ha a lungo apprezzato senza però prenderla in considerazione.
Certo il tragitto era pieno di ostacoli non essendo un musicista di formazione classica, e il suo modo di percorrere questa strada non poteva essere dei più convenzionali. La sua speranza è che, qualunque siano il sentiero e la destinazione, il contenuto emotivo della musica rimanga lo stesso. Di questo album di pezzi classici, Tony dice che “Forse i confini tra i generi sono più permeabili di quanto possa sembrare a prima vista”.

– – – –

TONY McMANUS è rappresentato in Italia da Geomusic ed è disponibile per concerti e tour. Info: 035/73.20.05
Tony sarà in Svizzera tra l’8 e l’11 di maggio ed è disponibile prima e dopo quel periodo per date in Italia.

– – – –

// 21 marzo 2014 // No Comments » // Archivio News

GEOMUSIC FESTIVAL 2014

Come tutti gli anni, con l’avvento della primavera, Geomusic scalda i motori per l’organizzazione di festival e rassegne.

In armonia con la stagione, si parte con l’edizione 2014 della PRIMAVERA DELLA VAL GANDINO, tra gli antichi borghi della Val Seriana.

L’estate ci porterà invece ANDAR PER MUSICA 2014, edizione speciale per il trentennale della Rassegna Internazionale di folk contemporanea a Bergamo e Provincia.

Entrambe le manifestazioni hanno visto susseguirsi negli anni, su palchi grandi e piccoli e nelle location più affascinanti, artisti di primo piano della scena internazionale, così come altri magari meno conosciuti ma altrettanto validi. Ed è proprio questa la cifra che caratterizza il lavoro di Geomusic (anche noi prima o poi festeggeremo qualche decennale!!!): assicurare musica di grande qualità coi nomi più affermati, senza dimenticare la continua ricerca di nuovi talenti. E questo il senso di due foto che abbiamo voluto scegliere tra i tanti scatti delle edizioni passate: in copertina i Flook, a a testimonianza del mai tralasciato filone celtico, e qui sopra i Polkaholix, in rappresentanza della nuova “musica etnica”. Le proposte di Geomusic non si sono mai volute limitare a un genere particolare, ma cercano di spaziare nel meglio della produzione artistica sia italiana che internazionale e, negli ultimi anni, introducendo sempre più elementi rock e blues.

Come sempre, vi terremo aggiornati sugli sviluppi dei programmi sia sul sito che sulla nostra pagina Facebook.

– – – –

Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 24 febbraio 2014 // No Comments » // Archivio News

Stop alla Albion Band e nuovo album per Blair Dunlop

Si scioglie la Albion Band di Blair Dunlop, che intende concentrarsi maggiormente nella sua carriera che si sta sviluppando rapidamente.

Il testo della sua lettera ai fans:

“cari Albion Band supporters,

dopo molte riflessioni, ho deciso di porre fine alla recente incarnazione della Albion Band. Sono stati due anni di grandi esperienze e incontri con fan vecchi e nuovi, con la possibilità di suonare in grandi occasioni lungo la nostra strada.

La pressione dei miei sempre più numerosi impegni solisti, e gli impegni per il lancio del mio nuovo album nel prossimo mese di maggio, così come i vari progetti seguiti dagli altri componenti della band, e infine l’inizio del nuovo anno ci sono sembrati una buona opportunità per tirare una riga su questa fase e guardare avanti, a nuovi orizzonti.

Tutti noi restiamo amici e sicuramente lavoreremo ancora insieme in futuro. È stato un grandissimo piacere lavorare con gli altri musicisti, e un onore aggiungersi all’altrettanto grande storia della Albion Band.

Grazie a tutti per averci seguito e un augurio di ritrovarci sulle nuove strade.”
Blair Dunlop

Blair Dunlop

Gavin Davenport

Tim Yates – Blackbeard’s Tea Party

Katriona Gilmore – Gilmore & Roberts

// 10 gennaio 2014 // No Comments » // Archivio News

BALEN LOPEZ DE MUNAIN e JOXAN GOIKOETXEA

Tre concerti per il chitarrista BALEN LOPEZ DE MUNAIN insieme al fisarmonicista JOXAN GOIKOETXEA, componente degli Alboka.
La sonorità del duo basco è frutto di una ricerca nella quale coesistono diversi elementi: dalla musica tradizionale di quella regione all’improvvisazione, dalle armonie del jazz moderno alle sonorità etniche.

– – – –
Le date:
2 agosto
PEGOGNAGA (Mn)
Parco Florida, per Sconfinart in apertura del concerto di Riccardo Tesi e Banditaliana
3 agosto
GRAVELLONA TOCE (Vb)
Tecnostrutture Lake’s Dome – zona Ipercoop per la rassegna “Un paese a sei corde”
4 agosto
GANDINO (Bg)
Piazza Vittorio Veneto, nell’ambito del festival Andar per Musica

// 29 luglio 2013 // No Comments » // Archivio News

ALAN KELLY GANG CON EDDIE READER

Sabato 4 maggio il fisarmonicista irlandese ALAN KELLY sarà in concerto a Morbegno (So) con la sua GANG e la cantautrice britannica EDDIE READER, special guest d’eccezione. Se abbiamo avuto l’occasione di vedere Alan & Co. nei molti concerti tenuti in Italia negli ultimi anni, sarà questa l’la prima occasione di ascoltare Eddie Reader, figura di primo piano non solo nel folk revival (si veda la sua collaborazione coi Fairport Convention) ma della musica d’autore in generale: dal tradizionale al contemporaneo, Eddi (che sta lavorando al nuovo album) porta con sé tutta la gioiosa vitalità che può esprimere la forma-canzone.

L’Irlanda è per la Alan Kelly Gang giusto il punto di partenza per catapultarsi in un repertorio di musica celtica che si lascia influenzare da altri luoghi quali Bretagna, Asturie e America, combinandone le tradizioni con composizioni originali che affondano le proprie radici nella musica popolare.

La location è splendida, un’antica chiesa riconvertita in modernissimo auditorium nel centro di una cittadina incantevole: segnatevi la data per un piacevole week-end fuori porta.

// 5 aprile 2013 // No Comments » // Archivio News

ENRICO RUGGERI in TRIO a BERGAMO: LE PREVENDITE

ENRICO RUGGERI sarà in concerto a Bergamo il prossimo 16 aprile, al Teatro del Seminario in Città Alta. Si esibirà in trio nell’ambito dell’edizione 2013 della manifestazione Sorella Terra, organizzata dal CEA (Centro Etica Ambientale) di Bergamo.

www.centroeticaambientale.com

– – – –

Il concerto inizia alle ore 21.

Ingresso: 25 euro + diritti di prenotazione.

Sono aperte le prevendite presso i seguenti negozi di dischi:

Bergamo Musica – Seriate 035/45.20.121
Dentico Dischi – Bergamo 035/21.73.53
Musica Ribelle – Clusone 0346/25.251
Disco Story – Darfo Boario Terme 0364/53.32.07

// 2 marzo 2013 // No Comments » // Archivio News

GOITSE: nuovi suoni dall’Irlanda per l’estate

I Goitse sono  un quintetto di talentuosi musicisti che si stanno facendo velocemente un nome tra le band più seguite dagli intenditori di musica tradizionale irlandese, il cui modo di suonare, dal passo veloce ad alto tasso energetico, ha saputo crearsi una schiera crescente di fans, nutrita dai concerti tenuti in Irlanda, America, Finlandia, Danimarca e pure Africa.
La qualità che ne distingue il suono sta negli arrangiamenti di ben note arie tradizionali unite a composizioni proprie, a garanzia di uno spettacolo unico sia a livello di intrattenimento che di ricerca. La band aggiunge il proprio, caratteristico, contributo all’eredità culturale della verde isola, con stile e leggerezza. Non mancano sprazzi di sonorità continentali e ritmiche moderne pur nella sovrabbondante presenza di “Irlandesità”.
Dice di loro l’Irish Music Magazine: ”Hanno una grande immaginazione musicale, e non hanno paura di varcare le frontiere nello sviluppo della tradizione”.
Aine Mc Geeney, la violinista, è anche una nota cantante, sia in lingua inglese che irlandese. La sua voce, dolce e carismatica, riesce a trascinare gli ascoltatori nella musica come pochi artisti riescono a fare.
L’omonimo album di debutto Goitse, uscito nel gennaio del 2010, ha ottenuto ottimi riscontri di critica, mentre il recente Transformed (pubblicato nell’aprile del 2012 e prodotto da Donal Lunny) porta il gruppo, sempre secondo l’Irish Music Magazine, “dai margini alla prima categoria”.

– – – –

Disponibili per concerti. Info: 035/73.20.05

– – – –

http://www.youtube.com/watch?v=SfB_o6rmAo4

// 6 febbraio 2013 // No Comments » // Archivio News

THE SOUND OF XMAS NEL CREMONESE

Insingizi

Due concerti a cura di GeoMusic nella programmazione di “The Sound of Xmas” in provincia di Cremona in occasione delle prossime festività natalizie:

22 dicembre – ore 21.00 – 10 euro
INSINGIZI – voci africane dallo Zimbabwe
PIZZIGHETTONE (Cr)-Casamatta 26 in via Boneschi
– – – –
6 gennaio – Ore 17 – 10 euro
INIS FAIL – celtic music di alta qualità
CREMA – Museo Civico, Sala Da Cemmo

// 10 dicembre 2012 // No Comments » // Archivio News

SUONI DELLA DEVOZIONE A BRINDISI

Anche quest’anno, Geomusic collabora con la Diocesi di Brindisi per il programma di SUONI DELLA DEVOZIONE 2012, musiche e canti dell’anima e dello spirito nelle chiese brindisine. Questi i “nostri” concerti:

Talk of da Town

Mercoledì 19 dicembre
TALK OF DA TOWN
BRINDISI Chiesa della Santissima Addolorata (La Pietà)

Domenica 23 dicembre
VERONICA SBERGIA e MAX DE BERNARDI: alle radici del Gospel
Chiesa del Cristo dei Domenicani

– – – –
I concerti iniziano alle ore 21 e l’ingresso è libero

// 9 dicembre 2012 // No Comments » // Archivio News

NUOVO DISCO per MARTHA TILSTON


In uscita il 22 ottobre Machines of love and grace, il nuovo album di Martha Tilston.

Disponibile sia in CD che in vinile, in quest’ultima versione ci saranno delle sorprese.

– – – –

Il video di Stags Bellow, canzone contenuta nell’album

http://www.youtube.com/watch?v=J2BVN91wW28

– – – –

// 11 settembre 2012 // No Comments » // Archivio News

GANDINO: PRESENTAZIONE LIBRO BERTOLI nel decennale della scomparsa

Dieci anni fa ci lasciava PIERANGELO BERTOLI. Mario Bonanno, scrittore siciliano con all’attivo vari titioli su cantautori italiani (ultimo quello su Stefano Rosso uscito nel 2011) ha pubblicato per la casa editrice romana Stampa Alternativa ROSSO E’ IL COLORE DELL’AMORE – Intorno alle canzoni di Pierangelo Bertoli. Si tratta di un saggio ben documentato sulla vicenda – umana e musicale – del grande artista di Sassuolo. Bonanno ripercorre, tra storie, discografia e interviste ad amici musicisti, le tappe di una carriera che ha visto Bertoli sempre in prima fila nel rivendicare ideali inalienabili e senza tempo quali la libertà, la giustizia e la lotta per un mondo più giusto. Allegato al volume un prezioso DVD (che ruipropone integralmente la videocassetta uscita nel 1992 per la Target e oramai introvabile) che mette insieme concerto e intervista.
Venerdì’ 20 aprile – MARIO BONANNO e LUCA BONAFFINI (autore e musicista collaboratore di Bertoli) presentano il volume a Gandino presso la Biblioteca Comunale.

Si inizia alle ore 21 e l’ingresso è libero.

infoline: 035/73.20.05

// 12 aprile 2012 // No Comments » // Archivio News

ERIC BIBB: a dicembre con STAFFAN ASTNER

ERIC BIBB, il Signor BLUES sarà nuovamente in Italia il prossimo dicembre per presentare l’album “Troubadour Live”, accompagnato dal chitarrista STAFFAN ASTNER. Queste le date già fissate:

1 dicembre – NEMBRO (Bg) Auditorum Modernissimo – ore 21.00 – 12 euro; apre ROBI ZONCA BAND nella serata dedicata alla presentazione della rivista IL BLUES
2 dicembre – CASALE MONFERRATO (Al) Teatro
3 dicembre – COSIO VALTELLINO fraz. REGOLEDO (So) Teatro Frassati

4 dicembre – MAROSTICA (Vi) Panic Jazz Club
7 dicembre – GENOVA Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio

8 dicembre – LUGAGNANO di SONA (Vr) Club Il Giardino
9 dicembre – PIACENZA Basilica di S. Maria Campagna

– – – –

Eric è considerato uno dei più grandi interpreti viventi del blues acustico. Già vincitore del DownBeat Critics Poll per la categoria “Blues Album” con l’ultimo “Booker’s Guitar” si è aggiudicato anche la palma di “Miglior disco dell’anno per la Black Music” assegnatagli dalla rivista italiana JAM. Ancora complimenti Eric!
Nell’offrire un folk blues infuso con abile destrezza e realizzato con grazia, Eric non ha problemi nel mettere insieme uno stile tradizionale americano “rootsy” con una sottile sensibilità contemporanea. Come ha ben scritto un critico: “Il canto di Eric e la versatilità della sua chitarra fondono una tale varietà di generi da farne un nuovo blues mondiale”. E un altro: “Eric ha una grande voce, è un performer eccellente e ha una notevole conoscenza delle radici della sua musica”.

– – – –

Disponibile per concerti. Infoline: 035/73.20.05

– – – –

E’ uscito il 10 maggio 2011 Troubadour Live, il nuovo album di ERIC BIBB che cattura una delle più energetiche performance dal vivo del bluesman statunitense. È lui stesso a presentarcelo:

“Dopo molti ambiziosi album di studio, volevo davvero documentare, e dividere con il grande pubblico, quel che stavo facendo dal vivo sul palco” ha dichiarato in proposito Bibb. “Considerato il gran numero di tour negli ultimi anni, restava una finestra con l’opportunità di coinvolgere alcuni validi musicisti con cui mi piace lavorare sia dal vivo che in studio, e alla fine ci siamo riusciti in questo concerto.”

Tra questi “validi musicisti” il chitarrista svedese Steffan Astner, che ha registrato e suonato con un gran numero di artisti di ogni parte del mondo, in qualsiasi stile che si possa immaginare, tra cui Ray Charles, Ian Hunter, Celine Dion, Kim Richey, Roxette e tanti altri.

Ci sono anche Glen Scott, Andre De Lange e Paris Renita, il trio gospel conosciuto come Psalm4. Nel corso degli anni, Bibb ha lavorato coi tre cantanti sia singolarmente che a livello di gruppo, tanto in studio quanto dal vivo. “Sapendo come avevamo lavorato bene nel passato, gli ho chiesto di raggiungermi per qualche pezzo di questa mia performance” dice ancora Bibb, “un buon modo per ritrovare dei vecchi amici.”

“Un disco dal vivo è un’occasione per dare alla gente un’idea di come un artista intenda la comunicazione col proprio pubblico, e io credo che questo disco ci sia riuscito. È intimo, raccolto, e questa è una gran parte del lavoro che faccio. A volte suono davanti a grandi folle. Ma credo che il mio forte sia essere capace di stare vicino a chi mi ascolta in quella sera, dando loro un messaggio che possano portare con sé a fine concerto. Credo che Troubadour Live sappia rendere bene questo momento di connessione.”

// 21 novembre 2011 // No Comments » // Archivio News

MARY McMASTER HAY in Italia

La straordinaria arpista scozzese MARY McMASTER è in tour a dicembre in duo con DONALD HAY.

Le date:

12 dicembre BOLLATE (Mi) – Chiesa Parrocchiale

13 dicembre FINO DEL MONTE (Bg) – Chiesa Parrocchiale
14 dicembre BRINDISI

– – – –

Mary Macmaster – che suona la clarsach, tradizionale arpa scozzese con le corde metalliche, e l’arpa elettrica Camac – è universalmente riconosciuta per la continua ricerca di nuove strade tecniche e creative. Donald Hay è altrettanto noto nel mondo della musica tradizionale per la particolare sensibilità immaginativa con cui si dedica alle percussioni; molto richiesto sia come componente di gruppi che come session man in studio, ha lavorato con Eliza Carthy, Kate Rusby, Mystery Juice, Nusa, Sunhoney, Bachue, Unusual Suspects e Kathryn Tickell.
Le emozioni che Donald sa suscitare ai tamburi fanno da illuminante complemento all’arpa di Mary, nel portare alla luce le differenti sfumature sia nella versione acustica che in quella elettrica, delineando un paesaggio sonoro che si stratifica nelle vibrazioni, denso di melodia, vocalità e ritmo, completamente nuovo e innovativo, che non avrebbe potuto essere più originale.
Nel loro spettacolo si evidenziano caratteristiche sorprendenti e diverse, in una festa sonora in cui l’incantevole arpeggio di Mary Macmaster riscopre e conferma – nel rivisitare l’opera Love and Reason di Sorley MacLean – l’affinità tra due strumenti importantissimi nella tradizione scozzese, l’arpa e la cornamusa, specialmente quando affronta, nel disco, l’indimenticabile, accorato pibroch Lament for the children.

Nell’autunno 2009, MaryMacMaster partecipa al disco di Sting (If on a Winter’s Night…”) e fa parte della band che accompagna in tour la popstar inglese.

– – – –

Disponibile per concerti: 035/73.20.05

– – – –

Ecco il video (girato da Ruth Barrie) che Mary ci ha inviato… come ‘aperitivo’.

– – – –

// 12 novembre 2011 // No Comments » // Archivio News

NUOVO EP per BLAIR DUNLOP

In uscita il nuovo EP di BLAIR DUNLOP, che abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare nel breve tour italiano in primavera. Bags Outside the Door è il titolo e sin dalla copertina dimostra l’amore di Blair per il nostro paese, come il padre Ashley Hutchings, con uno scatto dell’abile fotografo bergamasco Mario Rota. E anche il video che potete vedere qui sotto è stato girato a Casnigo (Bg), nei pressi del Santuario della Ss. Trinità.

Nel mini-album cinque songs, di cui tre originali e due traditional riarrangiati, con Blair alla chitarra acustica e voce.

Questa la scaletta:

–       Young Billy in the Low Ground

–       Fallout

–       Si Behag Si Mhor/Granchi

–       Bags Outside the Door

–       Flandyke Shore

– – – –

Disponibile per concerti. Infoline: 035/73.20.05

http://www.youtube.com/watch?v=EBqYiD0-BRc


// 16 agosto 2011 // No Comments » // Archivio News

ACOUSTIC STRAWBS in ITALY

Torna la band dell’inossidabile DAVE COUSINS, in trio acustico con CHAS CRONK al basso e l’amico di sempre DAVE LAMBERT alle chitarre. Un repertorio davvero immenso quello in cui attingere: dagli inizi folksy dei tardi Sessanta al rock dei Seventies, fino al ritorno di una dimensione acustica in cui rileggere i brani che li hanno resi famosi nel mondo e che sicuramente farà piacere riascoltare ai tanti appassionati che non sono mai mancati dalle nostre parti.

– – – –

– – – –

– – – –

Queste le date:

18 agosto

SAN CESARIO sul PANARO (Mo) Parco di Villa Boschetti  – Ore 21:30 – ingresso libero

per Arcipelaghi Sonori

19 agosto

MOIO de CALVI (Bg) Piazza IV Novembre – Ore 21:00 – ingresso libero
per Andar per Musica 2011

Infoline: 035/73.20.05

// 16 agosto 2011 // No Comments » // Archivio News

NEW ACOUSTIC MUSIC FESTIVAL a VASTO

Diciannovesima edizione del NEW ACOUSTIC MUSIC FESTIVAL : due serate nella bellissima Vasto (Ch) negli incantevoli giardini di Palazzo d’Avalos all’insegna dell’acustica d’autore, blues e country-folk.

Martedì 23 agosto
JOHN CRAMPTON

Mercoledì 24 agosto
BRIAN WILLOUGHBY & CATHRYN CRAIG

I concerti iniziano alle ore 21.30 e l’ingresso è libero

// 12 agosto 2011 // No Comments » // Archivio News

GRANDE PUBBLICO al primo NOVARA BLUES FESTIVAL

E’ stato un piacere per tutto lo staff di Geomusic, presente all’evento al gran completo, godersi la riuscita della prima edizione del Novara Blues Festival. Per le vie di un centro città benedetto dal buon tempo  si sono esibiti, negli edifici storici di Comune, Provincia e Regione in piccoli e partecipati concerti FABRIZIO POGGI, VERONICA SBERGIA & RED WINE SERENADERS e MIDNIGHT BREAKFAST.

Poi la graditissima sorpresa della serata, con una piazza Duomo oltremodo gremita e felice di ascoltare, dopo l’apertura di Veronica & Co., il concerto dei vecchi leoni del British Blues KING EARL BOOGIE BAND (nella foto) che hanno saputo cuocere a puntino un pubblico entusiasta.

Complimenti a tutti gli artisti che hanno condiviso con noi la giornata, grazie all’amministrazione comunale e provinciale e a RadiciGroup che ha sostenuto con convinzione il progetto in occasione dei venticinque anni di attività dello stabilimento novarese.

Arrivederci all’anno prossimo!

// 25 giugno 2011 // No Comments » // Archivio News

HOW TO TUNE A FISH il nuovo album dei BEOGA

In uscita a luglio il nuovo disco dei Beoga “How to Tune a Fish” (come accordare un pesce…!), amalgama di tradizione Irish, folk americano, funky jazz e vaudeville con la vivacità – sia a livello compositivo che di palco – del quintetto che mette in mostra il rincorrersi delle fisarmoniche di Seán e Damian, l’irresistibile groove del bodhran di Eamon, la ricchezza dei contributi armonici del tastierista Liam, e la vellutata vocalità della cantante (e grande violinista) Niamh. Coi ragazzi alle armonie vocali, un tocco di sintetizzatore, una chitarra blues e i leggendari whistles di Brian Finnegan, l’album sa affascinare sia gli irriducibili dell’Irish trad che gli appassionati del folk americano. Dicono infatti di se gli stessi musicisti, di non essere dei puristi, e di mettere in musica molto più delle verdi colline della loro Irlanda.

Registrato in un anno nelle rispettive cantine, salotti e bagni, il nuovo disco porta con sé una matura consorteria acustica, che mette in evidenza i vibranti arrangiamenti e la forza appassionata della voce di Niamh.

// 23 giugno 2011 // No Comments » // Archivio News

GIGI & ANGELA JUST MARRIED

Lunedì 25 aprile, presso il Salone della Valle di Gandino, il Sindaco Gustavo Maccari ha unito in matrimonio GIGI BRESCIANI e ANGELA MADASCHI, a coronamento di un fidanzamento piuttosto “lungo”… Ad accogliere gli ospiti nella piazza HEVIA alla gaita e la sorella Maria José al tamburino, nel più tradizionale stile asturiano, mentre  le figlie Erica e Alessandra hanno accompagnato la cerimonia con flauto e piano. Tra gli invitati DANNY THOMPSON e signora. Tutta la brigata si è poi spostata in quel di Torre Boldone, per concludere in allegria una giornata radiosa in piacevolissima compagnia del trio di VERONICA SBERGIA. Una giornata particolare, in cui, oltre alle inevitabili note che ronzano dal secolo scorso intorno al Bresciani, per una volta è risuonato – chiaro e forte – il fatidico sì.

Gli auguri di tutti noi a Angela & Gigi, finalmente sposi!

In Fotogallery alcuni scatti dell’amico Mario Rota.

// 25 aprile 2011 // No Comments » // Archivio News

FESTIVAL BELL il nuovo album dei FAIRPORT CONVENTION

Il 14 aprile 2011, i FAIRPORT CONVENTION hanno pubblicato per l’etichetta di casa Matty Grooves Festival Bell, nuovo album di studio dopo Sense of Occasion del 2007. Il disco  contiene tredici brani più la rivisitazione di Rising for the Moon di Sandy Denny.

Ce lo presentano così gli stessi musicisti che abbiamo avuto modo di apprezzare nei tanti concerti italiani: “Con canzoni scritte da Ralph McTell, Richard Shindell, Chris While, Sandy Denny, Red Shoes e dai nostri Chris Leslie, Dave Pegg e Ric Sanders, crediamo di aver prodotto un disco in cui ci sia davvero qualcosa per tutti”.

Sia in copertina che nel booklet campeggia la fotografia della Festival Bell, la campana che risuona nella chiesa di St Mary’s Church di Cropredy col nome della band, in parte finanziata dai contributi dei partecipanti alla convention dei Fairport che si tiene annualmente ad agosto nella stessa cittadina inglese.

// 20 aprile 2011 // No Comments » // Archivio News