Artisti

RICCARDO ZAPPA

ITALIA
Riccardo Zappa, nel tradizionale referendum indetto tra i lettori della rivista Guitar Club, è risultato “migliore chitarrista acustico italiano” per cinque anni consecutivi, dopodiché è stato dichiarato non più votabile.


Con più di venti album all'attivo, e più di cento concerti con Eros Ramazzotti, ha collaborato con Antonello Venditti, Eugenio Finardi, Fiorella Mannoia, Mina, Giorgio Gaber, Gino Paoli. Nel settembre del 2000 ha rappresentato l'Italia in una manifestazione, avvenuta nell'antica Babilonia presso il tempio di Nabucodonosor, che ha raccolto Artisti provenienti da 56 Paesi del mondo.
Riccardo Zappa (nato a Forlì nel 1951) esordisce nel mercato discografico nel 1977 con Celestion: pubblicato da una piccola etichetta indipendente, la Divergo, è accolto con gran favore da pubblico e critica, tanto che in poche settimane entra nella classifica degli LP per rimanervi tutto l'anno. Ancora oggi è uno degli album strumentali che hanno venduto il maggior numero di copie in Italia e vanta una curiosa serie di primati:
- è il primo album registrato in casa, anticipando notevolmente la corrente tendenza che accomuna quasi tutti i musicisti nell'impiego, appunto, dell'Home Recording;
- prima di Celestion la chitarra era usata per esecuzioni di musica classica, come accompagnamento di canzoni, oppure come momento solistico in ambito jazz/rock. Le cinque tracce di questo disco sono invece incentrate su un linguaggio chitarristico assolutamente innovativo e affine ai modi impiegati, oggi, dai migliori chitarristi acustici;
- la fusione di generi musicali diversi era ancora da venire, e men che meno si parlava di New Age, giunta in Europa il decennio successivo;
- la chitarra impiegata era quanto di più innovativo potesse esistere: si passava, infatti, dalla tradizionale rilevazione microfonica a quella, attualmente in uso, affidata a un pick up. Ciò ha consentito l'ottenimento di effetti davvero inauditi, come l'impiego dell'eco (a nastro!) per generare loop musicali sovrapposti.

Nel 2011 esce Zapateria, un libro autobiografico che ripercorre una lunga e particolarissima carriera, raccontata parallelamente agli accadimenti della vita che hanno segnato, nel bene come nel male, l’avventura di questo grande musicista. Il libro ha allegati due CD: il primo, della durata di due ore e mezza, contiene la lettura del testo – ad opera dell’attore Renato Marchetti – con sottofondo ininterrotto di musiche originali. Durante il racconto del periodo progressive, ad esempio, si ascoltano, in secondo piano, alcuni brani dell’autore che ne hanno costituito una parte importante; così come nel capitolo dedicato alla lavorazione del film Piccoli Fuochi sono presenti le relative musiche composte da Riccardo Zappa, e così via. Altri nuovi brani fanno da contorno agli accadimenti più recenti. Il secondo CD è una raccolta dei medesimi, questa volta senza la sovrapposizione del recitativo, costituendo un normale album di inediti.

A quattro anni dall’ultimo, impegnativo, lavoro, Riccardo Zappa torna nel 2015 con C’è bisogno di grano, un disco intenso, carico di emotività quanto di carattere. Cinque brani dominati dalla chitarra acustica che a volte si ammanta di effetti elettronici per conferire energia e spessore, oltre alle consuete sensibilità armonica e melodica che contraddistinguono il tocco del magistrale chitarrista.
Spiccano in particolar modo l'iniziale Itema, la cangiante mini-suite Musicraiser, il bellissimo brano cantato (di oltre 11 minuti) che dà il titolo al disco. Inoltre Eh oh eh eh oh, una sorta di filastrocca per bambini, e adulti rimasti un po' bambini, dai vaghi cenni à la Branduardi.
Un disco solido, pieno di belle intuizioni, che cresce alla distanza e consegna ancora una volta a Riccardo Zappa la palma sia di eccelso strumentista sia di autore di rara efficacia.




Discografia:

- Celestion, 1977
- Chatka, 1978
- Trasparenze, 1980
- Haermea (La Camera Incantata), 1982
- Riccardo Zappa, 1983
- Raccolta, 1984
- Minuti, 1985
- Prenditi Tempo, 1986
- Anthakarana Swami, 1990
- Santo & Zappa, 1991
- Fondali. 1993
- Dal Vivo, 1994
- Definire Significa Limitare, 1996
- Riccardo Zappa interpreta J. S. Bach, 1997
- Ikebana, 2000
- Patchouly & Vetyver, 2000
- Thesaurus Harmonicus, 2003
- Il Coautore... ed altre Rarità, 2004
- Ali e Radici, 2007
- Riccardo Zappa plays Eros Ramazzotti, 2007
- Zapateria (autobiografia con 2 CD), 2011
- C’è bisogno di grano, 2015



 

RICCARDO ZAPPA