Articoli settembre, 2015

L’OMAGGIO DI ERIC BIBB a LEADBELLY

ERIC BIBB & JJ MILTEAU: LEAD BELLY’S GOLD
Huddie William Ledbetter, in arte Lead Belly, è stato sicuramente un musicista straordinario, ma anche un fuggitivo e una celebrità. Soprattutto, però, è stato un uomo che ha sempre rivendicato il proprio diritto a essere trattato con rispetto in tempi bui per la gente di colore come gli anni Trenta. Da qui l’omaggio di Eric Bibb e l’armonicista francese JJ Milteau, che reinterpretano il repertorio di questo grande musicista (Where Did You Sleep Last Night, Goodnight Irene, una bellissima versione di House Of The Rising Sun) con amore, trasporto e, ovviamente, il proprio tocco personale. Lead Belly’s Gold diventa così un tributo a un’icona musicale, un disco fresco, che, allo stesso tempo, non rinuncia a essere un manifesto per quei temi di libertà, dignità e rispetto, tanto cari allo stesso Belly. Il disco, che contiene undici brani dal vivo più quattro in studio, è distribuito in Italia da IRD, dal cui notiziario abbiamo tratto la presentazione.

– – – –

ERIC BIBB, che sarà da noi a dicembre per una serie di concerti, è rappresentato in Italia da Geomusic.

Infoline: 035 732005 – 348 466307


// 24 settembre 2015 // No Comments » // News

ELLIOTT MURPHY Chevalier des Arts et Lettres

Elliott Murphy insignito dell’onorificenza di Chevalier des Arts et Lettres, conferitagli dal Ministro della Cultura Francese nella cerimonia del 4 novembre a Parigi. Il prestigioso ‘Ordine delle Arti e delle Lettere’ è stato assegnato negli anni ad altri importanti artisti americani, tra cui Clint Eastwood, Patti Smith, Terry Gilliam, Paul Auster e Meryl Streep.

Complimenti Elliott!

– – – –

Elliott Murphy è rappresentato in Italia da Geomusic e sarà in Italia per un breve tour autunnale, accompagnato dal fido Olivier Durand, nelle seguenti date:

26/11/2015 – TRESCORE BALNEARIO (Bg) Cinema Teatro Nuovo
27/11/2015 – LUGAGNANO di SONA (Vr) Club Il Giardino
28/11/2015 – TORINO Folk Club
– – – –

Infoline: 035 732005 – 348 466307

// 22 settembre 2015 // No Comments » // News

Le CASEY SISTERS nel roster Geomusic

“Sodalizio musicale di prima classe, stupendamente carico di atmosfere”
The Daily Telegraph
“Raffinato ed elegante, seducente e incantevole”
RTÉ Lyric FM
“Sorprendente, un album superbo…”
The Living Tradition
“Sono tutt’e e tre delle star, molto romantiche, magnifiche sonorità!”
Le Canard Folk
“Intimità e intuito sono il cuore del loro primo album… un vero piacere”
The Irish Times

– – – –

Altro ingresso di prestigio nel roster di Geomusic, che torna a proporre il meglio della musica celtica internazionale. Dopo i nuovi gruppi “scoperti” negli ultimi anni, è ora la volta di tre figure di prima grandezza nel panorama del più puro Irish Trad con le Casey Sisters.

– – – –

Le tre sorelle Casey, cresciute in una famiglia del West Cork dove la musica è sempre stata di casa, percorrono nei tanti anni di carriera sentieri musicali diversi e finalmente si ritrovano in questo progetto speciale per attingere alla miniera musicale domestica e dei vicini, della regione e del Paese, creando al tempo stesso nuove melodie che attingono alla medesima, profonda sorgente di un suono unico e sincero.

La cantante e violinista Nollaig Casey ha fatto parte di due delle più importanti, e seminali, formazioni irlandesi: Planxty e Coolfin. Si è esibita come solista alla Carnegie Hall e al Kennedy Center, è stata in tour in tutto il mondo con il famoso spettacolo Riverdance, eseguito nel 2003 alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici; ha suonato, sempre da solista, in più di venti film e dischi e ha condiviso il palco con la crème della musica irlandese e internazionale (Van Morrison, Sinead O’Connor, Alison Krauss, Emmylou Harris…).

Tra le arpiste più dotate e innovative, Máire Ní Chathasaigh sa produrre un suono che meraviglia per quel che sa trasmettere in termini di virtuosismo, energia ed emozioni. Definita dallo Scotland on Sunday “la decana degli arpisti irlandesi”, ha ricevuto nel corso degli anni premi prestigiosi, tra cui il Gradam Cheoil TG4 in qualità di Musicista Tradizionale dell’Anno. Ha all’attivo sette album, dal gusto eclettico e lodati dalla critica, con l’altrettanto virtuoso chitarrista Chris Newman, col quale è spesso in tour.

Anche Mairéad Ní Chathasaigh si è aggiudicata diversi titoli alle competizioni pan-irlandesi, con la sua voce sottile e al tempo stesso forte e il talento nel suonare il violino secondo una tradizione che affonda in profondità alle radici dell’isola verde.

In uscita il 15 ottobre, è già tra i “Best Folk Albums” del 2015 per il britannico Daily Telegraph: “Sibling Revelry, il debutto discografico del brillante trio delle sorelle Casey (Ní Chathasaigh in Gaelico), ben rappresenta un sodalizio musicale di prima classe. La cantante e violinista Nollaig Casey (già coi Planxty e i Coolfin) suona meravigliosamente nell’incantevole Lament for General Monroe. Máire Ní Chathasaigh dimostra ancora una volta perché sia ritenuta una delle migliori suonatrici di arpa nel mondo. Mairéad Ní Chathasaigh ha una voce dolce, unita a un fine talento nel suonare il violino. In tre tracce del disco le sorelle sono accompagnate da Arty McGlynn alla chitarra acustica. Siamo di fronte a un’opera di splendida atmosfera, ancor più in Connamara, inedita composizione di Edward Bunting (1773–1843), ritrovata nella libreria della Belfast’s Queen’s University.”

Formazione:

MAIRE NI CHATHASAIGH – arpa

NOLLAIG CASEY – violino

MAIREAD NI CHATHASAIGH – voce e violino

Discografia:

–      Sibling Revelry, 2015

– – – –

Disponibili per concerti. Infoline: 035 732005 – 348 466307

// 21 settembre 2015 // No Comments » // News

IL NUOVO ALBUM DI KAREN MATHESON

In questi giorni di musica senza frontiere non è forse inusuale ascoltare musicisti dall’Africa e India confrontarsi con le belle melodie della tradizione scozzese di secoli di vecchie canzoni gaeliche. Ma quando è la voce di Karen Matheson a dare nuova vita questi canti, non sorprende vedere le registrazioni che ne risultano andare aldilà del semplice incontro di queste menti musicali.

Riconosciuta a livello internazionale come voce solista della band folk crossover Capercaillie (con cui ha girato in più di trenta paesi e venduto più di un milione di dischi) questo progetto solista Urram (in gaelico sta per rispetto) è per Karen una lettera d’amore in musica alle radici della propria famiglia delle Ebridi, con una raccolta di canti gaelici senza tempo, che evocano il carattere e l’atmosfera della vita sull’isola, tramite canzoni d’amore e di lavoro, ninne nanne e poemi evocativi di quelle lande.

Il suono dell’album è affascinante e contemporaneo nelle sue ambizioni, con ospiti da tutto il mondo tra cui Seiko Keita (Senegal) alla kora africana e Soumik Datta (India) al sarod. Alle corde l’ensemble scozzese Mr. McFall’s Chamber Group. Innes White e Sorren MacLean alle chitarre, e il compagno di sempre Donald Shaw alla produzione e al piano.

“Quest’album nasce dopo aver visto alcune vecchie fotografie, ritrovate alla morte dei miei genitori, che mi hanno portato a un viaggio alla riscoperta delle loro vite giovanili, di chi è vissuto prima di loro; i racconti di vite dure, emigrazione e le perdite causate dalla guerra, mi hanno spinto a collegarmi musicalmente con quello che era importante ai loro occhi, ai loro tempi. Le stesse canzoni sono un misto di quanto appreso da bambina e arie raccolte dagli straordinari archivi di registrazioni digitalizzate della School of Scottish Studies. È la prima volta che ho registrato un album solista di materiale esclusivamente Gaelico, ed è stata una gioia collaborare con grandi musicisti della scena musicale di tutto il mondo.”


– – – –

Karen Matheson, sia col progetto solista che coi Capercaillie, è rappresentata in Italia da Geomusic.

Infoline: 035 732005 – 348 466307

// 18 settembre 2015 // No Comments » // News

SONG OF THE SEA: la colonna sonora dei KILA

È uscito Song of the Sea, colonna sonora dell’omonimo film che ha ricevuto la nomination all’Oscar. Un cinema che ha saputo catturare il cuore degli spettatori che l’hanno visto. La musica, delicata e piena di energia al tempo stesso, è frutto della collaborazione tra la band irlandese dei KILA e il compositore francese BRUNO COULAIS, con la voce talentuosa di Lisa Hannigan.
è disponibile anche il libro, sia in Irlandese che in Inglese.
Li potete acquistare sul sito della band www.kila.ie

– – – –

Disponibili per concerti, i KILA sono rappresentati in Italia da Geomusic.

Infoline: 035 732005 – 348 466307

// 10 settembre 2015 // No Comments » // News