Articoli maggio, 2014

HEVIA PORTA IN ITALIA IL SOFFIO DELLA CORNAMUSA ASTURIANA

Con oltre 2 milioni e mezzo di CD venduti, JOSE ANGEL HEVIA rappresenta uno straordinario fenomeno musicale che ha rivitalizzato la scena del folk e della world music  internazionale.

Originario delle Asturie, nel Nord della Spagna, si è avvicinato ancor giovanissimo alla cornamusa e ha seguito studi di musica tradizionale fino ad arrivare alle prime esibizioni con gruppi folk. In seguito, ha iniziato una carriera solistica accompagnandosi con la sorella Maria José ai tamburini, come nella migliore tradizione della sua Terra. Nel frattempo inizia a insegnare e forma una banda di cornamuse con i suoi allievi, contribuendo notevolmente a render popolare lo strumento tra i giovani.

La svolta decisiva avviene qualche anno più tardi, quando con Alberto Arias, un suo allievo programmatore di computer, crea una sorta di scala di plastica coi pulsanti di una slot machine. Un prototipo che diventerà poi la midi-bagpipes, che finirà per divenire il simbolo e l’indispensabile compagno di viaggio del musicista sui palchi di tutto il mondo.

Nel 1997, José Angel registra il primo album Tierra de Nadie, che è il suo primo successo sia a livello nazionale che oltreconfine. Il disco, supportato da un tour mondiale, viene infatti pubblicato in più di quaranta paesi, in molti dei quali raggiungerà i primi posti nelle classifiche di vendita. Più di due milioni le copie vendute, e molti i dischi d’oro e di platino collezionati in paesi tanto diversi come Italia, Ungheria, Nuova Zelanda, Belgio, Danimarca e Portogallo.

Nel 2000 esce il secondo album Al Otro Lado – Al otru llau che ne rinnova i successi, con altre tournée in luoghi vecchi e nuovi. L’anno seguente vede il realizzarsi del suo sogno con l’inaugurazione di una fabbrica di strumenti a Guadarrama, che lo vede dividersi tra l’attività di manager per questa impresa e quella di musicista.

Nel 2003 viene pubblicato Étnico ma non troppo, che conferma Hevia figura di caratura internazionale, che rivoluziona la musica popolare con la sua cornamusa midi, inserita in situazioni sonore prima inimmaginabili.

Il 2007 vede l’uscita dell’atteso album Obsessión, che contiene, tra l’altro, la colonna sonora di Luz de domingo del regista premio Oscar José Luis Garci. Girato nelle Asturie e ispirato dalla storia di Ramón Pérez de Ayala, il film ha come interprete principale Alfredo Landa, e lo stesso Hevia vi appare in una piccola parte. Hevia è ormai tra imusicisti spagnoli nell’ultimo decennio maggiormente insigniti di premi di valore, quali Ondas (1999), Sensational Musical Artist ai Premios Amigo (1999), Multiplatinum Award a Bruxelles (2000), Best Album of Traditional Music (2001), Die Goldene Stimmgabel per il miglior brano strumentale con Busindre Reel (Francoforte 2001) e Medaglia del Principato delle Asturie per la diffusione della cultura asturiana nel mondo (2003).

Obsessión segna un passo avanti nel percorso musicale di Hevia, capolavoro di fusione sonora ispirato dalle tradizioni popolari, ma che sa nel contempo guardare al futuro mediante l’uso delle nuove tecnologie. Sorprendente garanzia di musica di qualità!

Di successo in successo continua una fervida attività concertistica esibendosi sia con una formazione elettrica che in trio “acustico”, combinazioni che vedono sempre le sue sonorità e i suoi strumenti al centro della scena. Nel periodo natalizio ha allestito anche un progetto ad hoc, con l’esecuzioni di brani ispirati alla tradizione natalizia dei luoghi d’origine.

HEVIA è molto popolare anche in Italia, terra che ama particolarmente e nella quale ritorna sempre con grande piacere ed entusiasmo.

Disponibile nelle due combinazioni.

Discografia:

–      Tierra de Naide (No Man’s Land), 1998

–      Al Otro Lado/Al otru llau (The Other Side), 2001

–      Étnico ma non troppo, 2003

–      Obsessión, 2007
– – – –

Disponibile per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 28 maggio 2014 // No Comments » // Archivio News

NIKOLA PAROV TORNA IN ITALIA COL SUO QUARTETTO

Torna in Italia NIKOLA PAROV, figura di primo piano della world music e della tradizione musicale ungherese. Col suo quartetto si è aggiudicato due volte il premio ungherese quale miglior produzione world music. La cantante AGNES HERCZKU è notissima in Ungheria dove partecipa ad altri progetti musicali e programmi televisivi.

Come ci ha abituato Nikola (che abbiamo visto tante volte in Italia con la sua esuberante spettacolarità), anche questo quartetto si muove incurante dei confini geografici e sonori: tra tradizione e contemporaneità, con strumenti vecchi e nuovi, sempre sulla cresta dell’onda.

NIKOLA PAROV QUARTET

AGNES HERCZKU – voce

SANDOR FÖDŐ – percussioni, piano, tastiere

LASZLO HALASZ – fisarmonica

NIKOLA PAROV – bouzouki, chitarra, kaval, flauti, gayda, nickelarpa

– – – –

Il quartetto di Nikola Parov, rappresentato in Italia da Geomusic, sarà in Italia la prossima estate.

Disponibile per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 20 maggio 2014 // No Comments » // Archivio News

NUOVO ALBUM per gli irlandesi GOITSE

Tall Tales & Misadventures è il nuovo album dei Goitse, uscito a Maggio, terzo della loro produzione dopo il fantastico Transformed del 2012 e l’omonimo debutto del 2010.

Nelle undici tracce molte le composizioni originali, a dimostrazione della confidenza che sempre più prende la band con le proprie possibilità. Tra i musicisti ospiti Kieran Munnelly e Martin Brunsden. Una conferma per il giovane gruppo irlandese (tutti poco più che ventenni) che abbiamo avuto modo di apprezzare nei concerti italiani e che torneranno da noi per presentare il disco la prossima estate. Intanto, si sono guadagnati la copertina del prestigioso Irish Music Magazine!

– – – –

Disponibili per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 20 maggio 2014 // No Comments » // News

TORNANO LE SHINE, nuovo disco e tour per il trio scozzese di arpe e voce

Dopo dieci anni, in cui le musiciste sono state impegnate in altri progetti, torna il trio di arpe e voce Shine! L’album Sugarcane (del 2002) è stato ristampato da Proper Music il 19 maggio, con party di lancio al Coda Music, in programma al The Mound di Edinburgo il 21 maggio alle 5.15 del pomeriggio. Le tre signore vi invitano a raggiungerle garantendo la presenza di buon vino e specialità scozzesi.
Dopo l’esibizione al Celtic Connections in gennaio e la fantastica risposta del pubblico, le tre musiciste dichiarano la propria impazienza nel veder realizzare nuovi progetti e concerti insieme.
“Giusto il tempo per un caldo saluto di rientro per la reunion delle Shine, il triumvirato di voci e arpe composto da Mary Macmaster, Corrina Hewat e Alyth McCormack, dopo l’interruzione di dieci anni in cui non sono apparse sulle scene in questa formazione, ed ecco riapparire la loro magia, fatta di straordinarie armonie in un mix di canti gaelici, cover di brani contemporanei e materiale originale, alternando brani in profondità con intermezzi di sfavillante leggerezza.”
**** The Scotsman, 20 gennaio 2014.
– – – –

SHINE sono rappresentate in Italia da Geomusic.
Disponibili per concerti & festival. Infoline: 035/73.20.05 – 348/44.66.307

// 19 maggio 2014 // No Comments » // Archivio News