RURA BACK IN ITALY!

La band scozzese dei Rura ha da poco pubblicato il terzo album, In Praise of Home. I quattro amici, che erano stati da noi qualche anno fa in un applauditissimo tour estivo, non vedono l’ora di tornare in Italia per promuovere la loro musica e, naturalmente, il nuovo disco.

RURA sono rappresentati in Italia da Geomusic. Disponibili per concerti, eventi e festival. Infoline: 348 4466307 info@geomusic.it

“Rura sono giusto quel che ogni festival vorrebbe avere. Strumentali acrobatici e canzoni di qualità eccelsa. La scena musicale scozzese non è mai stata così forte, e questi ragazzi ne stanno alla testa!”
Bruce MacGregor, BBC Radio Scotland’s Travelling Folk
Il quartetto mette insieme la passione e le influenze di alcuni dei più eccitanti giovani musicisti di Scozia, per due volte in finale ai premi BBC Radio Scotland nella categoria Musicista tradizionale dell’Anno e ai campionati di bodhran panirlandesi.
L’energetica musica dei Rura sembra fatta apposta per scuotere la scena folk. Highland pipes, whistles, violino, chitarra, bodhran e flauto, accompagnati da una schiera di effetti speciali a pedale per creare un suono scatenato e multiforme.

Il primo di marzo del 2012 la prestigiosa etichetta scozzese Greentrax pubblica il primo album della band Break It Up, raffinata mistura di tipiche tunes (tra cui un Pibroch, lamento tipico della tradizione cornamusistica scozzese) e canzoni. I set strumentali sono tirati e sanno creare la giusta energia.
Il disco è stato registrato agli studi Glo-Worm di Glasgow ed è stato prodotto dal musicista e compositore di grande esperienza Aidan O’Rourke, vincitore di un Trad Award nel 2011. Da allora il gruppo è cresciuto sino a diventare uno dei più seguiti tra le giovani folk band della loro generazione, con tour in Europa e nel Regno Unito e la partecipazione a molti dei più importanti festival internazionali.
Il loro secondo album, pubblicato nell’aprile del 2015, conferma Rura come una delle band dalle radici folk più entusiasmanti a emergere negli ultimi anni nel panorama scozzese: Despite the Dark è aspro e vigoroso, vien da dire intricato ma in maniera disciplinata, in cui i brani strumentali stanno bene a fianco di ballate piene di sentimento o maestose, insomma una registrazione-capolavoro del quintetto le cui radici stanno nei due poli della tradizione scozzese, Glasgow e Edinburgo.
Nello stesso anno, sono nominati “Live Act of the Year” agli Scots Trad Music Awards, con la motivazione di essere “una delle band più emozionanti sulla scena del folk scozzese”, come li definisce la rivista Songlines.

Il primo giugno del 2018, esce In Praise of Home, il primo album composto esclusivamente da brani orgiginali e strumentali, e, come dicono gli stessi musicisti “il nostro lavoro più collaborativo che abbiamo fatto finora.” Registrato ai GloWorm studios di Glasgow col produttore Euan Burton.

Formazione:
JACK SMEDLEY – violino
STEVEN BLAKE – bagpipes e whistle
ADAM BROWN – chitarra
DAVID FOLEY – Bodhran e flauto

Discografia:
Break It Up, 2012
Despite the Dark, 2015
In Praise of Home, 2018