RICCARDO TESI apre FisArmonie a Treviglio

FisArmonie è la rassegna che inaugurerà con l’anno nuovo la stagione Geomusic al Teatro Nuovo di Treviglio, tra Bergamo e Milano. In pieno centro città, è il luogo ideale per eventi culturali e soprattutto per i concerti, grazie alla splendida acustica.

Giovedì 26 gennaio serata d’apertura con RICCARDO TESI che presenta il libro che Neri Pollastri ha scritto su di lui per le edizioni Squilibri. A seguire concerto di Riccardo col fido chitarrista Maurizio Geri che a sua volta ha un nuovo album in uscita.

– – – –

IL LIBRO

Neri Pollastri
Riccardo Tesi
Una vita a bottoni

2016, € 22
Squilibri Edizioni, 308 pagine + Cd – € 22.00

In un’impostazione dialogica cara al suo agire intellettuale, Neri Pollastri racconta la carriera di Riccardo Tesi, uno dei musicisti più autorevoli della scena world europea, tra i pionieri della riscoperta dell’organetto in Italia e instancabile travalicatore di frontiere stilistiche e geografiche. Leader e fondatore di Banditaliana, Tesi ha fatto in modo che uno “strumento musicale contadino” dialogasse con altre tradizioni e culture, intrecciando legami con la grande canzone d’autore, i suoni improvvisi del jazz, le sonorità classiche della musica colta e i ritmi ardenti del rock, in una declinazione compiutamente plurale del concetto di musica che si evidenzia anche nelle sue disparate collaborazioni, da Caterina Bueno a Patrick Vaillant, da Kepa Junkera a Gabriele Mirabassi, da Gianlugi Trovesi a Piero Pelù, da Fabrizio De André a GianMaria Testa. Con gli spartiti di “Fulmine” e “Pomodhoro”, un ampio corredo fotografico, la discografia completa, gli interventi di numerosi musicisti, studiosi, critici musicali e promotori di festival nazionali e internazionali e, nel CD allegato al volume, una scelta antologica del suo vasto repertorio.

“La musica di Riccardo Tesi è libera e piena di racconti.”
Ivano Fossati

“Un poeta, un musicante, un sognatore, un viaggiatore.” Mauro Ermanno Giovanardi

“L’organetto di Riccardo riesce a parlare dell’oggi, ma con la potenza di un suono atavico.” Gabriele Mirabassi

“Cultura alta o cultura bassa? Io me lo vedo il Tesi che ci pensa un attimo, scuote la testa e risponde: sòna, vai!” Stefano Bollani

“È prerogativa dei grandi musicisti possedere una personalità tanto marcata, che i loro suoni e fraseggi ne costituiscono la firma.” Marc Perrone

RICCARDO TESI

Compositore e organettista di fama internazionale, è considerato uno dei musicisti più audaci e autorevoli della scena world europea. Strumentista dallo stile inconfondibile è uno dei pionieri della riscoperta dell’organetto diatonico in Italia, strumento popolare del quale ha rivoluzionato il linguaggio e ampliato il vocabolario al di là della tradizione.

Assiduo travalicatore di frontiere geografiche e stilistiche nel corso della sua trentennale carriera ha collaborato con nomi prestigiosi della world music italiana e straniera (Caterina Bueno, Elena Ledda, Daniele Sepe, Patrick Vaillant, J. Kirkpatrick, J. Vali, M. Perrone, Kepa Junkera), del jazz (G. Mirabassi, G. Trovesi, Maria Pia De Vito, P. Leveratto) , del rock (Piero Pelù, PGR, Skiantos) fino alla grande canzone d’autore (Fabrizio De Andrè, Ivano Fossati, Gianmaria Testa, Giorgio Gaber, Cristina Donà ecc).

Leader di Banditaliana, uno dei gruppi italiani più acclamati a livello internazionale, e componente dei Samurai, quintetto di all stars dell’organetto europeo, ha suonato nei più importanti festival folk & jazz europei con frequenti tournée in Australia, Canada e Giappone.

Nel 2014 ha curato la nuova edizione di Bella Ciao per festeggiare i 50 anni dello spettacolo più importante della storia del folk italiano.

Ha registrato più di venti album a suo nome, fra cui numerose produzioni originali dedicate al liscio, alla musica tradizionale toscana ed emiliana, ha composto musica per cinema e teatro e si è a lungo occupato di didattica.

RICCARDO TESI – organetto

MAURIZIO GERI – chitarra