KABILA IN GEOMUSIC COL NUOVO ALBUM LIFE

I Kabìla propongono un sound etno pop in cui le lingue (arabo e italiano) e i suoni (strumenti etnici ed elettronici) si incontrano…

Kabìla in arabo significa tribù. Una tribù che rappresenta l’intera umanità nei suoi mille colori, lingue e culture.

Geomusic è lieta di ospitare nel proprio roster i “tosco/libanesi” Kabìla, band longeva che ha portato ovunque una personalissima fusione tra sonorità africane ed europee. Nella primavera del 2018, sostenuto da un crowfunding di successo, esce il quarto album “Life”, definito dagli stessi musicisti “già da record: è il nostro Cd più lungo, quello con più brani, quello su cui abbiamo lavorato di più, quello più maturo e anche quello più ambizioso. ‘Life’ è un concept album: attraverso i brani abbiamo raccontato una storia intensa e con stati d’animo contrastanti come sofferenza e speranza. Per la prima volta abbiamo curato direttamente arrangiamento e produzione artistica, e questo lo rende il più ‘Kabila’ dei nostri dischi.”

I Kabìla usciranno l’11 maggio 2018 con il loro quarto lavoro, Life:  un concept album che parla di distruzione, perdita, crescita e rinascita, la storia di chi perde tutto ma riesce a ricominciare. La produzione artistica è stata interamente curata dai Kabila e fonde rock, elettronica, world music, prog rock e pop, con testi in arabo, inglese e italiano. L’album vede la collaborazione di due grandi nomi della World Music: CNI Compagnia Nuove Indye e Materiali Sonori, e di musicisti che hanno registrato con i Kabila stessi del calibro di Francesco “Fry” Moneti (Modena City Ramblers) e Stratos Diamantis (Al Dwarawish, X Darawish).